Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

FESTA DELLA REPUBBLICA CELEBRATA ANCHE A PALERMO

FESTA DELLA REPUBBLICA CELEBRATA ANCHE A PALERMO

Celebrata anche a Palermo la festa della Repubblica, consegnate 47 onorificenze dell’O.M.R.I. a siciliani illustri. Alzabandiera in piazza Vittorio Veneto davanti la statua della Libertà. Bloccato il traffico per circa mezz’ora.

 

 

FESTA DELLA REPUBBLICA CELEBRATA ANCHE A PALERMO –

Celebrata la festa della Repubblica anche a Palermo. Erano presenti tutti i rappresentanti delle forze armate e delle forze di sicurezza. L’alzabandiera davanti alla statua della libertà, in onore della Repubblica Italiana che oggi compie i suoi 71 anni. Si ricorda proprio il 2 giugno del 1946, periodo che caratterizzò l’immediato dopoguerra. Fu allora che gli italiani furono chiamati alle urne per il referendum nel quale si doveva scegliere fra Monarchia e Repubblica. Lungo e travagliato referendum al termine del quale gli italiani scelsero il sistema di governo repubblicano prima ancora di scrivere Costituzione Italiana che fu redatta successivamente.
Per l’occasione, questa mattina c’erano anche le associazioni dei partigiani, le crocerossine e tutti i corpi e le associazioni a celebrare l’anniversario della Repubblica Italiana. Nel capoluogo siciliano la rotatoria intorno al monumento che i palermitani conoscono come la statua della libertà è rimasta chiusa al traffico solo per una mezz’ora per lo svolgimento della cerimonia vera e propria, poi il traffico è ripreso regolarmente.
Consegnate 47 onorificenze. La cerimonia si è svolta a Villa Pajno residenza del Prefetto e sede di rappresentanza della Presidenza della Repubblica in città.
Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana è stato riconosciuto all’avvocato Roberto Fabio Tricoli; l’onorificenza di Commendatore al Dott. Fabrizio Calvi. Ufficiale dell’O.M.R.I. ad Antonio Di Stasio, Benedetto Salvino, Commissario Giovanni Di Rosalia, Maurizio Arnone, Dott.ssa Teresa Nicoletti Medico Chirurgo.
I nuovi Cavalieri dell’O.M.R.I. alla Dott.ssa Giovanna Termini, Viceprefetto;  Scelto Salvatore La Paglia, Giuseppe Gigantelli,  Sebastiano Scaduto, Davide Giuseppe Casula, Dario Lo Cascio, Giovanni Noto, Vittorio Alosi, Arturo Compagnoni, Illuminato La Russa, Tommaso Ferrara, Salvatore Antonio Vecchio, Giuseppe Lo Cicero, Giuseppe Giacona, Vincenzo Matina, Santo Emanuele Sorce, Domenico Iannone, Francesco Catalano, Salvatore Gambino, Giovanni LI Mandri, Gaspare Lipari, Vincenzo Mercadante, Nicolò Pugliese, Alfio Vinchiaturo, Rocco Lombardo, Salvatore Messina, Dott. Francesco Panasci, Avv. Michele Pivetti Gagliardi, Geom. Giuseppe D’auria, Dott. Giovanni Presti, Dott. Marco Calabro’, Dott. Filippo Gagliano.
Le medaglie d’onore alla memoria sono state consegnate a 4 militari palermitani, concesse con Decreto del Presidente della Repubblica a quanti dopo l’8 settembre 1943, militari e civili, sono stati deportati dai nazisti nei campi di concentramento per lavorare come “schiavi di guerra” per l’economia della Germania; una medaglia della Liberazione concessa dal Ministero della Difesa a partigiani, internati militari nei lager nazisti, combattenti inquadrati nei Reparti delle FF.AA che hanno partecipato alla Resistenza e alla Lotta di Liberazione; due medaglie d’argento al Valor Civile e  una medaglia di bronzo al Merito Civile.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook