COLPITO PER SBAGLIO DALL’AMICO, È GRAVE

 

 

COLPITO PER SBAGLIO DALL’AMICO, È GRAVE –

Colpito per sbaglio dall’amico, è grave. Natale Licciardello, 26 anni, soccorso l’8 luglio scorso ad Aci Catena in provincia di Catania, è stato ricoverato in ospedale per quello che un primo momento era sembrato un incidente stradale. Arrivato al pronto soccorso, gli è stata trovata una ferita alla nuca provocata da un colpo di pistola che pare sia partito accidentalmente. I medici già si erano accorti della ferita da arma da fuoco che ha fatto scattare le indagini per tentativo di omicidio. attualmente il ferito è ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale Cannizzaro di Catania e versa in grave pericolo di vita.
I carabinieri del Comando provinciale di Catania hanno accertato i fatti grazie a immagini registrate da telecamere di videosorveglianza e a testimonianze. I militari a conclusione delle indagini hanno arrestato per porto e detenzione di arma clandestina e ricettazione Gianluca Gabriel Nicosia, 19 anni e inoltre hanno fermato un coetaneo con le stesse accuse.
Quando è successo il fatto, secondo quanto ricostruito in quel pomeriggio ad Aci Catena, i due 19enni viaggiavano sul sedile posteriore di una Nissan Juke con alla guida il 26enne. A un tratto, uno dei ragazzicarabinieri_ambulanza ha estratto la pistola e mentre la maneggiava è partito accidentalmente un colpo che ha ferito gravemente il guidatore alla nuca. Una volta colpito, il conducente, ha perso il controllo e la vettura ha invaso la corsia opposta e si è scontrata con un altro mezzo guidato da una donna, che nello scontro è rimasta illesa. I due 19enni hanno abbandonato l’auto con l’amico a bordo e sono fuggiti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*