Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ESPOSTO CODACONS: «A RISCHIO LA PRIVACY DEI PAZIENTI CATANESI»

ESPOSTO CODACONS: «A RISCHIO LA PRIVACY DEI PAZIENTI CATANESI»

Denuncia del Codacons: «I dati personali archiviati dall'Asp sono a disposizione di qualsiasi medico. Una violazione gravissima».

Print Friendly, PDF & Email

 

 

ESPOSTO CODACONS: «A RISCHIO LA PRIVACY DEI PAZIENTI CATANESI» –

Presentato un esposto al Garante per la privacy dal Condacons per la protezione dei dati personali. I responsabili dell’associazione dopo essere venuti a conoscenza da un comunicato pubblicato il 14 agosto scorso del Sindacato medici italiani che il programma Farma-analisi in uso presso il Dipartimento del Farmaco dell’Asp di Catania non ha i requisiti previsti per il mantenimento della privacy del paziente, hanno denunciato il fatto.
I delegati del Codacons in una nota hanno evidenziato che: «Qualsiasi medico in possesso della password può accedere alla storia clinica, o ai dati dei pazienti di altri medici in aperta violazione della tutela e del rispetto dei dati sensibili di ogni cittadino». Quindi per l’associazione: «tale fatto riveste una gravissima violazione della privacy, sia del paziente e sia del medico, con gravissimi risvolti di natura anche penale, motivo per cui il Coordinamento provinciale del Sindacato medici italiani ha già provveduto a segnalare il fatto e stigmatizzare l’evento agli organismi aziendali competenti e al presidente dell’Ordine dei medici-chirurghi e degli odontoiatri della provincia».
Giovanni Petrone presidente regionale del Codacons, manifesta: «particolare preoccupazione e ribadisce che nessuna comunicazione inerente lo stato di salute di un assistito può essere divulgata senza il preventivo consenso scritto dello stesso e che sarebbe comunque auspicabile che gli assistiti vengano resi edotti della gravissima violazione subita. Per questo l’associazione invita anche il presidente dell’Ordine dei medici-chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Catania affinché si attivi per risolvere l’increscioso problema».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook