Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ISPEZIONE DELLA FINANZA NELLA SEDE DEL CALCIO PALERMO

ISPEZIONE DELLA FINANZA NELLA SEDE DEL CALCIO PALERMO

I militari della finanza hanno perquisito gli uffici e l'abitazione del presidente Zamparini. Tra i reati ipotizzati falso in bilancio e riciclaggio.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

ISPEZIONE DELLA FINANZA NELLA SEDE DEL CALCIO PALERMO –

Ispezione della Guardia di Finanza nella sede del Calcio Palermo per una serie di perquisizioni nell’ambito di un’inchiesta in cui si ipotizzano i reati di falso in bilancio, appropriazione indebita, riciclaggio e autoriciclaggio.
Secondo quanto si è appreso le perquisizioni hanno riguardato anche gli uffici del Gruppo Zamparini e l’abitazione del presidente Maurizio Zamparini. I militari, in abiti civili, sono ancora nello stadio Renzo Barbera che ospita la sede sociale del Palermo. Lo scopo degli accertamenti dovrebbe essere quello di acquisire documenti e atti.
Maurizio Zamparini nei giorni scorsi ha reso noto che il debito del Palermo calcio ammonta ad almeno 40 milioni di euro, ha inoltre spiegato che: «Una decina di questi milioni di debiti sono con Unicredit e Banca Nuova, una ventina con i procuratori e circa 6-7 milioni di contenzioso con l’Agenzia delle entrate». Una parte del debito con l’agenzia delle entrate (1,8 milioni di euro) è stata rateizzata e il Palermo ha saldato circa la metà. Sulla parte restante non risulta al momento ci sia un accordo.
Riscossione Sicilia, negli scorsi mesi aveva eseguito un pignoramento di 200 mila euro nei conti del Palermo, per vecchi debiti secondo Zamparini risalenti alla gestione Sensi. Per quello con i procuratori, Zamparini ha aperto in alcuni casi un contenzioso che perché ritiene di essere stato truffato. In merito, Zamparini, ha più volte ribadito che avrebbe rifiutato un’offerta da venti milioni per la cessione della società: «Il Palermo è una società sana siamo tra maggiori contribuenti delle entrate fiscali della regione Sicilia. Infatti dai dati rilevati la società Palermo Calcio ha durante gli anni della gestione Zamparini, dal 2002/2003 a oggi, versato come imposte la cifra di 265 milioni di euro. Nella stagione 15/16 la cifra di quasi 25 milioni di euro».
La Guardia di Finanza nella sede del Palermo ha Perquisito gli uffici e l’abitazione del patron Zamparini. Falso in bilancio e riciclaggio tra i reati ipotizzati. I militari si trovano nella sede del Palermo per una serie di perquisizioni nell’ambito di un’inchiesta in cui si ipotizzano i reati di falso in bilancio, appropriazione indebita, riciclaggio e autoriciclaggio.
Le perquisizioni, secondo quanto si apprende, hanno riguardato anche gli uffici del Gruppo Zamparini e l’abitazione del presidente Maurizio Zamparini. Una decina di militari, in abiti civili, sono ancora nello stadio Renzo Barbera che ospita la sede sociale del Palermo.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook