FUOCOAMMARE DI ROSI CANDIDATO ALL’OSCAR

FUOCOAMMARE DI ROSI CANDIDATO ALL’OSCAR

Il documentario su Lampedusa rappresenterà l'Italia per l'Oscar del miglior film in lingua non inglese. Fuocoammare ha Battuto la concorrenza di altri sei film.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

FUOCOAMMARE DI ROSI CANDIDATO ALL’OSCAR –

Il film italiano candidato all’Oscar per il miglior film in lingua non inglese, Fuocoammare di Gianfranco Rosi rappresenterà l’Italia. Fuocoammare è stato scelto dalla commissione di selezione, riunita presso la sede dell’Anica, tra sette film iscritti per la candidatura italiana all’Oscar per il miglior film in lingua non inglese.
In lizza, oltre al film di Rosi, erano “Gli ultimi saranno gli ultimi” di Massimiliano Bruno, “Indivisibili” di Edoardo De Angelis, “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti. E ancora “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese, “Pericle il nero” di Stefano Mordini e “Suburra” di Stefano Sollima.
La Commissione di selezione era composta da Nicola Borrelli, Direttore Generale Cinema del Mibact; Tilde Corsi e Roberto Sessa, produttori; Osvaldo De Santis e Francesco Melzi d’Eril, distributori; Piera Detassis e Enrico Magrelli, giornalisti; il regista Paolo Sorrentino e Sandro Veronesi, scrittore.rosi_gianfranco_regista_fuocoammare
Il film documentario Fuocoammare, racconta con immagini molto forti la vita quotidiana dei residenti a Lampedusa tra normalità e dramma con gli sbarchi dei migranti: “Fuocoammare” ha vinto anche l’Orso d’Oro al Festival di Berlino 2016. Domenica 26 febbraio 2017 si terrà a Los Angeles la cerimonia di consegna degli Oscar.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook