Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

STALKERS BLOCCATI A CATANIA

STALKERS BLOCCATI A CATANIA

Un uomo di 55 anni persegutava la sua ex convivente non si rassegnava alla fine del rapporto. Anche un 42enne da sei anni vessava e maltrattava moglie e figli. Entrambi bloccati da provvedimento restrittivo del giudice.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

STALKERS BLOCCATI A CATANIA –

Stalkers bloccati a Catania. Nel primo caso, mesi e mesi di appostamenti, pedinamenti, minacce, molestie, messaggi e telefonate assillanti nei confronti della sua ex convivente, fino al tentativo di introdursi in casa della donna. L’uomo non si rassegnava alla fine del rapporto, da imputare al suo carattere irascibile e violento.  Per questo un 55enne di Catania è diventato un vero e proprio stalker. Tutto è successo per molto tempo fino a tre giorni fa, dopo l’ennesima denuncia, quando gli agenti della Polizia del commissariato Borgo-Ognina, hanno attuato un provvedimento restrittivo richiesto tempestivamente dalla procura al gip. L’atto notificato vieta all’uomo l’avvicinamento fisico alla sua ex , cosi’ come qualsiasi forma di comunicazione.
Solo dopo un giorno, notificato un analogo provvedimento restrittivo, eseguito dagli agenti del commissariato di Nesima, a un uomo di 42 anni che è stato allontanato dalla sua casa e dalla famiglia con il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie e dai tre figli. Questa triste vicenda è andata avanti per sei anni. Una brutta storia costituita da continue vessazioni e violenze psicologiche e fisiche alla donna, anche in presenza dei tre figli, spesso anche loro vittime della brutalità del padre. abusi_violenza_donneStanca delle continue vessazioni, la denuncia per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Dopo il provvedimento, i poliziotti sono tenuti a vigilare sull’osservanza delle prescrizioni imposte dal giudice. Se l’uomo non dovesse comportarsi come ordinato potrebbe essere tradotto in carcere.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook