Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PALERMO: FUNERALI NEONATA, FOTOGRAFO AGGREDITO IN CHIESA

PALERMO: FUNERALI NEONATA, FOTOGRAFO AGGREDITO IN CHIESA

La celebrazione eucaristica si è svolta nella chiesa del cimitero dei Rotoli. La madre accusata di infanticidio è stata dimessa dall'ospedale ma resta piantonata dai carabinieri in attesa del trasferimento. Durante la messa alcuni parenti della madre hanno picchiato e trascinato fuori dalla chiesa il fotoreporter Franco Lannino danneggiando anche alcune telecamere. Ai funerali ha preso parte il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

Print Friendly, PDF & Email

 

PALERMO: FUNERALI NEONATA, FOTOGRAFO AGGREDITO IN CHIESA –

Palermo. Sì sono svolti in una chiesetta del capoluogo siciliano i funerali della piccola Giorgia, depositata dalla madre tra i rifiuti subito dopo il parto. La celebrazione eucaristica si è svolta nella chiesa del cimitero dei Rotoli. La madre era assente in quanto ancora ricoverata nel reparto di ginecologia dell’ospedale Vincenzo Cervello. Momenti di tensione si sono verificati tra alcuni familiari e gli operatori tv e fotografi presenti. Alcuni parenti della madre hanno picchiato e trascinato fuori dalla chiesa il fotoreporter Franco Lannino danneggiando anche alcune telecamere di operatori presenti. Alla santa messa ha preso parte il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. Il funerale si è svolto nella chiesa del cimitero di Santa Maria dei Rotoli, dove, padre Pietro Furnari, durante l’omelia non ha pronunciato alcuna parola sulla madre della piccola, accusata di infanticidio: “Nessuno può giudicare quanto accaduto Solo il Signore può farlo. Ci si deve chiedere, però, perché tutto questo sia accaduto e di chi è la responsabilità”. Intanto la donna è stata dimessa dal reparto di Ginecologia dell’ospedale Cervello, dove si trovava ricoverata, ma non ha ancora lasciato il nosocomio perché i carabinieri che la piantonano aspettano i provvedimenti del magistrato che dovrà stabilire dove dovrà essere condotta.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook