Archiviato in | Cabaret, Spettacolo

I SOLDI SPICCI SI RACCONTANO – INTERVISTA

I SOLDI SPICCI SI RACCONTANO – INTERVISTA

Ad “accompagnarli” direttamente a Colorado ci ha pensato Mario Russo, produttore e organizzatore catanese nonché titolare della Arts Promotion, che ormai da diversi anni si occupa di teatro comico e cabaret nazionale, vantando all’attivo centinaia di spettacoli e decine di rassegne comiche nazionali.

Print Friendly, PDF & Email

I Soldi spicci.

I Soldi spicci. È finita da poche settimane la programmazione di Colorado su Italia Uno e “I soldi spicci” sono diventati dei veri fenomeni del web. Claudio Casisa, 23enne e Annandrea Vitrano,25enne nati e cresciuti in terra siciliana hanno conquistato sia il pubblico televisivo che quello della rete. I loro sketch comici, infatti, vengono visualizzati da migliaia di spettatori da ogni parte del mondo. “Click” che aumentano giorno dopo giorno.  Ad “accompagnarli” direttamente a Colorado ci ha pensato Mario Russo, produttore e organizzatore catanese nonché titolare della Arts Promotion,  che ormai da diversi anni si occupa di teatro comico e cabaret nazionale, vantando all’attivo centinaia di spettacoli  e decine di rassegne comiche nazionali. Russo conosce i due giovani  e da lì decide di iniziare un percorso insieme, scommettendosi dal primo momento e puntando alla fortunatissima trasmissione “Colorado” che li vede nei panni de “I Fratelli”.

Come vi spiegate questo meritato successo?

“ Crediamo perché rappresentiamo la chiara espressione della famiglia italiana . Adolescenti costretti a condividere la loro casa, sono sempre pronti a farsi guerra. Litigano, urlano e se potessero si ucciderebbero a vicenda, ma soprattutto qualsiasi cosa può trasformarsi nella scintilla da cui nascono discussioni, il possesso del telecomando, il cibo, il bagno, ma soprattutto il divano”.

E come nasce un testo comico?

“Sinceramente si scrivono da soli perché raccontiamo la quotidianità. Noi abbiamo veramente dei fratelli con cui condividiamo la vita e molte situazioni prendono spunto proprio da quello che succede dentro le nostre mura di casa. Ovviamente poi viene portato in maniera ironica e provato a livello di tempi comici”.

In un momento storico come quello attuale, c’è ancora chi va al teatro. Voi siete nati proprio da li.

“Amiamo il teatro da sempre. Ci rendiamo conto che vista la crisi forte in cui stiamo vivendo, la gente va a teatro, paga un biglietto solo per ridere. Quando riusciamo a strappargli un sorriso per noi è come aver fatto un’opera di bene. Siamo riusciti per due ore a far allontanare i cattivi pensieri”.

Progetti futuri?

“Saremo in giro con il nostro tour, da soli col nostro spettacolo e in diverse occasioni a CAST con altri artisti dell’area COLORADO per toccare piazze e  arene Italiane. Ovviamente verranno anche i nostri “fratelli””.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook