Archiviato in | Musica, Spettacolo

CATANIA: SONOHRA PRESENTANO IL NUOVO DISCO

CATANIA: SONOHRA PRESENTANO IL NUOVO DISCO

Il duo che ha vinto la sezione giovani del Festival di Sanremo 2008 con il brano “L’Amore”, oggi, dopo tanti successi, ritorna con la propria musica e lo fa parlando un linguaggio rivolto ad adolescenti e non solo.

Print Friendly, PDF & Email

Catania. Un pubblico caloroso ha accolto  i Sonohra a Catania. Doppio appuntamento per i fan catanesi con i due fratelli Luca e Diego Fainello. Nel primo pomeriggio hanno presentato il loro nuovo lavoro discografico “Il viaggio” (Believe Digital)  all’interno della libreria “La Feltrinelli” di Catania e la sera si sono raccontanti nel salotto televisivo di “Insieme” condotto da Salvo La Rosa e in onda su Antenna Sicilia. Il duo che ha vinto la sezione giovani del Festival di Sanremo 2008 con il brano “L’Amore”, oggi, dopo tanti successi, ritorna con la propria musica e lo fa parlando un linguaggio rivolto ad adolescenti e non solo.

Qual è il viaggio ideale dei Sonohra?

“A livello musicale sicuramente è un percorso che ripercorre un po’ le nostre le origini ma al contempo anche l’attualità”.

Ed invece per un viaggio fisico, quale sarebbe la meta prescelta?

“Dipende dal periodo che stai vivendo. Sicuramente New Orleans. Posti sicuramente molto diversi da quelli che viviamo solitamente”.

Oggi durante i viaggi vanno di moda i “selfie”, ma voi ne fate?

Abbiamo imparato ieri cosa vuol dire la parola selfie perché in molti ci chiedevano di farlo. Siamo un pò vintage sotto questo punto di vista. Abbiamo dei cellulari non tecnologici che ci vietano di fare selfie”.

Prima di approdare al grande pubblico avete fatto tanta gavetta. Cosa ne pensate dei talent di oggi?

“C’è da dire che viviamo un periodo molto particolare . Il talent è rimasto l’unico modo per farsi notare anche se secondo noi non è il modo giusto per fare musica. Si stanno creando un po’ troppi interpreti, come forse era negli anni ’60. Non si va a privilegiare il cantautorato. Subito ti viene data molta visibilità ma si rischia di far diventare artisti senza la vera gavetta”.

Che consiglio potete dare ai giovani che vogliono entrare nel vostro mondo?

“Sicuramente non è facile. Magari c’è questa ricerca ossessiva del successo quando magari si può fare questo lavoro anche solo divertendosi. Noi ci divertivamo più quando suonavamo nei locali. Anche oggi ci divertiamo ma è un modo diverso. Non è fondamentale avere successo ma va bene anche suonare tutte le sere nei vari locali ed avere le proprie soddisfazioni”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook