Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

RAGUSA: SMANTELLATA RETE DI SPACCIATORI CHE AGIVA IN PROVINCIA

RAGUSA: SMANTELLATA RETE DI SPACCIATORI CHE AGIVA IN PROVINCIA

“Annientata rete di spacciatori che agiva in provincia di Ragusa tra Ispica, Pozzallo, Vittoria e Modica: dodici gli arresti. Tra i fermati nell'operazione denominata "Polvere rosa" figurano quattro casalinghe ventenni”.

Print Friendly, PDF & Email

Ragusa. E’ stata annientata una banda di spacciatori che agiva in provincia di Ragusa. Dodici persone sono state arrestate dai carabinieri nell’ambito di un blitz antidroga che ha sgominato una rete di spacciatori che agivano singolarmente nel Ragusano. Durante l’operazione denominata “Polvere rosa” sono state fermate quattro casalinghe ventenni che, secondo quanto accertato dagli investigatori, si sarebbero occupate attivamente e personalmente dell’organizzazione, dell’acquisto, del trasporto e la detenzione ai fini di spaccio della sostanza stupefacente. Avrebbero anche provveduto alla suddivisione in dosi della droga e la vendita al dettaglio, in casa durante l’assenza dei genitori. Le indagini hanno accertato un’intensa partecipazione femminile nella gestione degli affari. Avrebbero contattato direttamente i fornitori, solitamente extracomunitari, organizzato, tramite altre persone fidate, viaggi per l’acquisto delle sostanze stupefacenti.

I provvedimenti restrittivi partono da una capillare e lunga indagine, iniziata nell’estate del 2012 dai carabinieri di Modica e Pozzallo, che ha permesso di delineare il funzionamento di un gruppo di persone molto attiva nello spaccio di stupefacenti quali: cocaina, eroina, cloridrato e metadone e formata da italiani e tunisini che vendevano la merce a Pozzallo, Ispica, Modica e Vittoria. L’indagine ha inoltre permesso ai carabinieri di individuare i canali di approvvigionamento della droga gestiti da fornitori di Catania e da extracomunitari individuati in provincia di Ragusa. L’operazione “polvere rosa” ha determinato l’arresto di: Mery Salonia, 24 anni, Daniela Biazzo, 27, Rosy Gieri, 23, Francesco Agosta, 24. Sebastiano Morana, 26, e due tunisini, Adhem Ben Slama, 31 anni e Mohsen Soufi, 24. Agli arresti domiciliari: Alessia Spadola, di 24 anni, Antonino Campo, 34, Daniele e Rosario Scolaro, rispettivamente di 26 e  29 anni e Francesco Runza, 28 anni.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook