TEATRO BELLINI CATANIA: RAGIONE BLOCCA I FONDI PER GLI STIPENDI DEI DIPENDENTI

TEATRO BELLINI CATANIA: RAGIONE BLOCCA I FONDI PER GLI STIPENDI DEI DIPENDENTI

“L’assessorato competente ha dato l’ok per i finanziamenti al prestigioso teatro catanese che ancora deve pagare gli stipendi arretrati al personale. Soddisfatto Il sindaco Bianco che elogia il lavoro del presidente Crocetta”.

Print Friendly, PDF & Email

Teatro Bellini Catania. L’assessore regionale al turismo Michela Stancheris a margine del concerto per il 178° anniversario della morte di Vincenzo Bellini ha annunciato che la Regione Siciliana ha sbloccato i finanziamenti per il Teatro Bellini di Catania con i quali potranno essere subito pagati gli stipendi arretrati. L’assessore Michela Stancheris ha dichiarato la sua soddisfazione lo sblocco delle somme, poi con il sindaco di Catania, Enzo Bianco, ha anche incontrato le maestranze del teatro in palcoscenico. “Il grosso problema è stato risolto – ha annunciato la Stancheris – possiamo adesso cominciare ad affrontare i problemi della programmazione. In teatro non si deve smettere di suonare, e con esso il crescere; ci adopereremo adesso anche per affrontare il tema della tournée in Cina”. Il sindaco Enzo Bianco ha colto l’occasione per ringraziare il presidente della Regione Crocetta: “ Il presidente non ha smesso di occuparsi del teatro anche in un momento così delicato, e ringrazio l’assessore Stancheris per questa boccata d’ossigeno. Sono felice che stasera il teatro sia aperto e ora risolveremo in maniera adeguata pure le questioni legate alla sicurezza. Ringrazio anche le maestranze per il loro costante impegno”. Chiusa la questione, adesso bisogna affrontare il resto dei problemi dell’Ente  Teatro.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook