Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

VITTORIA (RG): ABITAZIONE MESSA ALL’ASTA, SI DÀ FUOCO CON MOGLIE E FIGLIA

VITTORIA (RG): ABITAZIONE MESSA ALL’ASTA, SI DÀ FUOCO CON MOGLIE E FIGLIA

“Il folle gesto di un muratore disoccupato durante la trattativa tra gli avvocati della famiglia e dell'acquirente. L’uomo esasperato si cosparge di benzina e si da fuoco, ustionati i coniugi la figlia e due poliziotti intervenuti per calmare il proprietario dell'abitazione. L’operaio e un agente i più gravi, sono stati ricoverati al centro Grandi ustionati del Cannizzaro di Catania”.

Print Friendly, PDF & Email

Vittoria. Voleva salvare la sua casa, messa all’asta a Vittoria per 26 mila euro, si è cosparso di benzina e si immolato tra le fiamme. Il fuoco ha però raggiunto accidentalmente anche la moglie, la figlia e due agenti di polizia intervenuti per sedare l’uomo. I feriti sono in ospedale con ustioni al volto e agli arti superiori. Questo è stato l’ultimo disperato tentativo di salvare la casa dal pignoramento. L’ha compiuto un muratore disoccupato, Giovanni Guarascio, 64 anni. Hanno riportato ustioni considerevoli, la moglie Giorgia Famà, anche lei 64 anni, e gli agenti di polizia Marco Di Raimondo e Antonio Terranova. La figlia della coppia ha subito solo lievi ustioni. La tragedia è accaduta durante la trattativa, poi degenerata, tra gli avvocati della famiglia Guarascio e dell’acquirente. Giovanni Guarascio e un poliziotto sono stati trasferiti con un elicottero del 118 dall’ospedale Guzzardi di Vittoria al centro Grandi ustionati del Cannizzaro di Catania. Le condizioni degli altri tre non sembrano destare preoccupazioni. Sono in corso gli accertamenti del caso.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook