Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale, Lavoro

REGIONE SICILIANA: MULTISERVIZI, TRIBUNALE DECIDE 250 MILA EURO DI RISARCIMENTI

REGIONE SICILIANA: MULTISERVIZI, TRIBUNALE DECIDE 250 MILA EURO DI RISARCIMENTI

“La Multiservizi regionale dovrà riconoscere crediti che oscillano a circa 250 mila euro. Si tratta di mensilità non corrisposte. I tribunali avevano già sancito per molti di questi precari in primo grado il diritto all'assunzione. Per una di loro, la vittoria è arrivata anche in Appello. Ma potrebbe essere solo l'inizio: sono 129 in tutto i lavoratori coinvolti”.

Print Friendly, PDF & Email

Regione Siciliana. I risarcimenti che riguardano gli ex interinali della Multiservizi rischia di costare caro, anzi carissimo alle casse della Regione Siciliana. Ieri, infatti, tredici lavoratori, tra quelli che hanno vinto la sentenza di primo grado al Tribunale di Palermo – sentenza con la quale veniva riconosciuto ai lavoratori il diritto al reintegro nel posto di lavoro. Gli ex lavoratori, sono stati convocati dall’avvocato Stefano Domeniconi che ha comunicato loro l’esito della sentenza: la società Multiservizi spa dovrà restituire loro cifre che oscillano tra i 14 e i 25 mila euro come “riconoscimento” delle mensilità non corrisposte. Quindi, la somma complessiva che Multiservizi è chiamata a risarcire è complessivamente di circa 250 mila euro. Già, perché oltre ai salari da riconoscere, la Partecipata in liquidazione è stata condannata a pagare anche gli interessi e le spese legali. E potrebbe non finire qui. Sono 129, in tutto, gli ex lavoratori della Multiservizi spa, società che svolge i propri servizi per gli assessorati e gli ospedali siciliani, coinvolti in questa vicenda.

Lavoratori “interinali” ai quali però i tribunali della Sicilia hanno in diversi casi riconosciuto il diritto all’assunzione, visto la nullità dei “contratti di somministrazione” inizialemente sottoscritti. Un diritto all’immissione in organico a tempo indeterminato a partire dalla prima assunzione. Un diritto al momento negato, prima dal governo Lombardo, che ha deciso di proporre ai lavoratori solo un indennizzo, né il governo Crocetta. E a questo proposito, è forte la delusione dei lavoratori. Gli ex interinali sono rimasti fuori dall’elenco dei lavoratori confluiti dalle vecchie società di liquidazione in Sas. Ora dalla Multiservizi, in liquidazione dovrebbero essere erogati i risarcimenti che ammonterebbero a circa 250 mila euro. E potrebbero essere solo i primi, visto che le cause si susseguono a ritmi serrati e già lunedì se ne prevedono altre sei. In totale, più di cento lavoratori attendono un riconoscimento.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook