Archiviato in | Cronaca Sindacale, Lavoro

PALERMO: GESIP, GLI OPERAI RIENTRERANNO AL LAVORO

PALERMO: GESIP, GLI OPERAI RIENTRERANNO AL LAVORO

“Il piano sarà finanziato da Stato, Regione siciliana e Comune di palermo. I lavoratori Gesip rientreranno in servizio con 20 ore settimanali”.

Print Friendly, PDF & Email

Palermo. Incontro stamane al ministero del Lavoro a Roma sulla vertenza della società partecipata dal Comune di Palermo. La notizia confortante per le migliaia di operai della Gesip consiste nel tornare al lavoro già dal 2 maggio con 20 ore settimanali. Qualche giorno fa, Regione Siciliana, comune e parti sociali avevano raggiunto un’intesa, non ancora sottoscritta, che consentiva la possibilità di estendere la cassa integrazione in deroga ai 1800 dipendenti della Gesip, derogando all’accordo di programma quadro sugli ammortizzatori sociali in deroga, che esclude i dipendenti di società e enti a capitale pubblico dalla possibilità di accedere alla misura. L’intesa raggiunta stamane nella capitale, dà il via libera finalmente al piano triennale per la società elaborato dal comune di Palermo e condiviso con sindacati e ministero del Welfare. Secondo quanto reso noto il piano per la società partecipata Gesip sarà finanziato da Stato, Regione siciliana e Comune di Palermo. Soddisfatti i lavoratori si sono riuniti per commentare il successo dell’accordo.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook