Archiviato in | Politica, Politica Regionale

SIRACUSA: COMUNE RISCHIA IL DISSESTO

SIRACUSA: COMUNE RISCHIA IL DISSESTO

“Brutte notizie per il comune di Siracusa, la relazione sulla gestione economico-finanziaria prospetta un dissesto delle casse comunali. Relazione impietosa, calcolati debiti fuori bilancio per oltre 5 milioni, evasione tributaria e squilibri gestionali. Forse il ricorso al fondo di rotazione regionale”.

Print Friendly, PDF & Email

Siracusa. La relazione prospetta un quadro impietoso della gestione economico-finanziaria del Comune negli esercizi 2007-2010, tuttavia approvata dalla sezione di controllo della Corte dei conti. Un dossier che traccia un quadro pasticciato: “la presenza di numerose, gravi criticità che richiedono improcrastinabili misure correttive da parte dell’amministrazione”, dove si prospetta senza mezzi termini il pericolo di dissesto finanziario. Consistenti squilibri gestionali dei servizi pubblici, debiti fuori bilancio per oltre 5 milioni di euro tra il 2009 e il 2001, spesso non contabilizzati, ritardi nell’approvazione dei bilanci e dei rendiconti, scarsa propensione alla lotta contro l’evasione tributaria e mancata revisione dei regolamenti in materia finanziaria. L’atto è stato depositato in segreteria il 15 marzo scorso e notificato ieri al presidente del consiglio comunale, al sindaco e al presidente del collegio dei revisori dei conti, il quale, intima all’ente di adottare entro sei mesi i provvedimenti necessari per provvedere al risanamento .

I giudici della Corte dei Conti sottolineano una strutturale carenza di liquidità nella gestione di cassa cui l’ente fa fronte attraverso consistenti ed onerose anticipazioni di tesoreria, aumentate da poco meno di un milione di euro nel 2008 a 10 milioni nel 2010 con un aggravio di interessi che supera il milione di euro. Alla base del fenomeno “una serie di criticità, tra cui l’elevato volume dei residui attivi, il consistente lasso temporale che intercorre tra le riscossioni e i pagamenti, i ritardi nell’erogazione dei trasferimenti nazionali e regionali. Il fascicolo disegna un quadro pasticciato della situazione , con “la presenza di numerose, gravi criticità che richiedono improcrastinabili misure correttive da parte dell’amministrazione”, e in cui si delinea senza mezzi termini il pericolo di un probabile dissesto finanziario.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook