SIRACUSA: AGIMUS, RASSEGNA MUSICALE ALL’ISTITUTO PRIVITERA

Venerdì 30 dicembre all’Istituto Privitera alle ore 18.30, organizzato dall’Agimus di Siracusa,vi sarà il concerto inaugurale di “Voci a Siracusa”. Questa rassegna musicale è stata inserita nell’ambito di “Luci a Siracusa” e patrocinata dalla regione Siciliana.  Gli ospiti di fama internazionale e talenti nostrani si alterneranno in una magica atmosfera di simbiosi tra voci e strumenti musicali.

Siracusa l’A.Gi.Mus.ha allestito un prestigioso cartellone che vedrà protagonisti, al primo concerto, la soprano greca Alexandra Oikonomou, accompagnata al pianoforte dal M° Daniele Petralia. Molto interessante il programma intitolato “arie e melodie del Mediterraneo”, una sorta di viaggio musicale tra i brani più noti del melodramma e non solo: alle celeberrime arie Pucciniane (“Mi chiamano Mimì”, “quando m’en vò”) si affiancheranno alcune romanze di Tosti, a quelle Belliniane della “Sonnambula” seguiranno quelle greche di M. Hatsidakis (Min ton rotàs ton ouranó) e spagnole di Lara (Granada).

Alexandra Oikonomou, soprano di origine greca, è Nata a Weingarten (Germania) nel 1975, ha iniziato la sua formazione vocale sotto la guida prima di Glika Ghanoussi, poi di Anna Prokopieva, e seguendo i Seminari del celebre soprano e didatta russo Galina Pisarenko (docente presso il Conservatorio di Mosca). La sua attività concertistica come solista con orchestra e in duo l’ha portata ad esibirsi presso numerosi Enti ed Associazioni in Italia, Germania, Grecia, Canada. Daniele Petralia, pianista catanese dalla carriera in costante ascesa, come testimoniano gli attestati di stima di pianisti del calibro di Ciccolini ed Ashkenazy,ha un attività concertistica che lo porta regolarmente ad esibirsi in tutti i principali stati europei oltre che negli Stati Uniti, in Canada, Giappone e Marocco.

Interessante sarà l’appuntamento dell’epifania con la grande soprano Francesca Scaini (Agimus, galleria Montevergini ore 21.00), vincitrice del prestigioso premio Callas 2001 e regolarmente invitata ad interpretare parti da protagonista negli allestimenti di opere nei principali teatri europei. Accompagnata dal pianista siracusano Davide Manigrasso, eseguirà arie d’amore tratte non solo dal periodo d’oro del melodramma italiano, ma anche, grazie alla straordinaria adattabilità della sua voce, del rinascimento e del barocco musicale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*