AKRAGAS-CATANIA 1-3: ROSSAZZURRI VINCONO ANCORA FUORI CASA

Catania vince a Siracusa

AKRAGAS-CATANIA 1-3: ROSSAZZURRI VINCONO ANCORA FUORI CASA

Akragas-catania 1-3: rossazzurri vincono ancora fuori casa. Il Catania si impone e assicura la decima vittoria in trasferta mantenendo invariato il distacco rispetto al Lecce, vittorioso quest’ultimo contro il Fondi. I rossoazzurri combattono il loro match contro il Akragas, infliggendo un secco 1-3 agli uomini di Miccichè. Nel corso della partita hanno deciso le reti di Lodi, Curiale e Mazzarani.  Gli uomini di Cristiano Lucarelli hanno disputato una buona prestazione, in quanto sono riusciti ad essere pericolosi e incisivi in trasferta.  Brutta sorte per i padroni di casa agrigentini, che con  Camarà e Scrugli hanno provato a violare la porta di Matteo Pisseri, ma senza successo. Il portiere etneo si è arroso solamente al pregevole goal realizzato da Pastore.

Il primo tempo è cominciato con equilibrio da ambedue le parti.

Infatti gli uomini di Micciché hanno cercato talora di sorprendere gli etnei e non lasciare spazi. Dopo diverse occasioni da una parte, al 30°minuto, Mazzarani e Lodi hanno condotto l’azione che ha fatto l’impresa rompendo gli equilibri.  Un tiro in diagonale forte e preciso calciato dalla sinistra dal numero 10 etneo, che ha violato la porta di Vono. Dopo, l’Akragas ha provato subito a reagire senza perdersi d’animo, ma Blondett da una parte e Biagianti dall’altra hanno impedito sul nascere e con determinazione le azioni dei padroni di  casa.

Rossoazzurri determinati nella ripresa,

hanno cominciato a produrre sempre più gioco provocando problemi ai biancoblu. Così, prima Curiale e poi Mazzarani, nei primi akragas-catania 1-3: rossazzurri vincono ancora fuori casaminuti di gioco, hanno innalzato il punteggio 3-0 provando a chiudere già la partita. L’Akragas non si arrende e al 13°minuto riducono le distanze realizzando con Pastore, la prima rete che segna i biancoblu. Subito dopo, gli etnei, dopo aver ridotto il ritmo sono tornati a giocare in maniera incisiva e pericolosa tant’è che Russotto e Barisic hanno sfiorato il gol. Gli uomini di Miccichè, senza perdersi d’animo hanno ribattuto colpo su colpo le azioni degli ospiti, soprattutto con il neo entrato Dammarco, che in più riprese ha fatto impensierire Matteo Pisseri, ma senza nulla di fatto. Durante gli ultimi minuti della gara, l’Akragas ha provato ad aumentare la pressione in campo ma i rossoazzurri non hanno mollato vincendo la partita 1 – 3. Così, allo stadio «Nicola De Simone» di Siracusa gli etnei hanno conquistato 3 punti preziosi contro la squadra agrigentina molto forte.

AKRAGAS – CATANIA 1 – 3

AKRAGAS (3-5-1-1): 1 Vono; 6 Mileto (Pisani), 13 Ioio, 14 Danese (Raucci); 23 Scrugli (Petrucci), 8 Zibert (Dammacco), 1 Sanseverino, 18 Navas, 5 Caternicchia, 11 Pastore; 10 Camara (Minacori).
In panchina: 12 Lo Monaco, 27 Canale, 17 Saitta, 19 Giorgio, 29 Bramati, 24 Moreo. Allenatore Criaco.

CATANIA (4-3-3): 12 Pisseri; 21 Esposito, 15 Blondett, 5 Tedeschi, 8 Porcino (Marchese); 10 Lodi (Rizzo), 27 Biagianti, 32 Mazzarani; 9 Barisic (Di Grazia); 11 Curiale, 19 Manneh (Russotto).
In panchina: 22 Martinez, 13 Semenzato, Bucolo, 18 Fornito, 29 Ripa, 24 Brodic. Allenatore Lucarelli.

Marcatori: Lodi 33’; Curiale 47’; Mazzarani 49’; Pastore 58’

Ammoniti: Caternicchia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*