KILLER IN AZIONE ALLA KALSA DI PALERMO

Un uomo di 65 anni è stato ferito da proiettili d’arma da fuoco in un Agguato alla Kalsa di Palermo.

 

 

KILLER IN AZIONE ALLA KALSA DI PALERMO –

Gioacchino Alioto, 65 anni è stato colpito con due proiettili sparati da un’arma da fuoco in via Torremuzza, alla Kalsa: l’uomo è stato colpito al petto. Ferito, è stato accompagnato in ospedale al Buccheri La Ferla da un giovane che è stato sentito dai carabinieri. La vittima è stata operata d’urgenza al Buccheri La Ferla, non è in pericolo di vita. L’azione sarebbe stata messa a segno alle ore 14. Sulla vicenda Indagano i carabinieri.
Gioacchino Alioto era stato assolto in un troncone del processo che ha visto coinvolto anche l’ex calciatore Fabrizio Miccoli. L’ex rosanero è stato condannato a tre anni e mezzo per estorsione aggravata dal metodo mafioso.
Nel secondo processo invece il reato fu derubricato da estorsione aggravata alla meno grave: violenza privata aggravata. L’oggetto era il passaggio di quote societarie della discoteca “I Paparazzi” di Isola delle Femmine e a subire l’estorsione sarebbe stato l’imprenditore Andrea Graffagnini. Fu impartita una condanna meno pesante: per Mauro Lauricella un anno e pena sospesa, mentre fu assolto Gioacchino Alioto, per lui era stata chiesta una condanna a 12 anni. Secondo l’accusa Lauricella (figlio del boss della Kalsa) avrebbe agito su richiesta di Miccoli, interessato a far recuperare un credito di 12 mila euro all’ex fisioterapista della squadra rosanero.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*