INTERNET, TREDICENNE ADESCATO DA PEDOFILO

 

 

INTERNET, TREDICENNE ADESCATO DA PEDOFILO –

Era residente nella provincia di Roma il trentenne arrestato. La Polizia di Stato lo ha colto in flagranza del reato per detenzione di materiale pedopornografico a conclusione di una indagine coordinata dalla Procura di Catania e svolta dalla Polizia Postale. L’uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari.

L’indagine è partita dopo la denuncia dei genitori di un tredicenne della provincia di Siracusa adescato su Internet mediante l’uso di una consolle di gioco. I genitori della vittima si erano accorti, grazie a un controllo dello smartphone del figlio, di diverse sessioni di chat dal contenuto erotico sessuale. Il minore, era stato condotto a dialogare in chat su tematiche sessuali con la promessa di incontro con una ragazza, inoltre gli era stato richiesto l’invio di immagini.

Subito dopo la segnalazione sono scattate indagini che hanno permesso di identificare l’adescatore, nei confronti del quale la Procura di Catania ha emesso un decreto di perquisizione domiciliare e informatica, nel corso della quale l’indagato è stato trovato in possesso di oltre mille video con minori e bambini di età anche infantile costretti a compiere atti sessuali con adulti. Il mandato è stato eseguito dalla Polizia Postale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*