ASSENTEISMO COMUNE MODICA, 77 ASSOLUZIONI E 5 CONDANNE

 

 

ASSENTEISMO COMUNE MODICA, 77 ASSOLUZIONI E 5 CONDANNE –

Emessa la sentenza in primo grado dal tribunale di Ragusa che ha condannato quattro degli imputati. Nella storia vi erano centoquattro dipendenti indagati, uno condannato col patteggiamento, 22 prosciolti in sede di udienza preliminare e 77 assolti perché il fatto non sussiste.
Queste sono le cifre dell’inchiesta, del 2012, su presunti dipendenti assenteisti del Comune di Modica che è approdata alla decisione di primo grado del tribunale monocratico.
Sono stati condannati, per truffa aggravata, a due anni e quattro mesi Salvatore Giurdanella e Vincenza Spadaro, a un anno e sette mesi Grazia Casiraro e a un anno e un mese Raimondo Sabellini. Per gli ultimi due la pena è stata sospesa.
I quattro dovranno risarcire il danno al Comune di Modica che si è costituito parte civile nel procedimento.
La Procura aveva chiesto la condanna per cinque imputati e l’assoluzione per gli altri 76. Secondo l’accusa, gli indagati si assentavano dal lavoro senza permesso, e alcuni di loro timbravano, in entrata e in uscita, per colleghi che non erano realmente in servizio.
l’avvocato Tommaso Tamburino, legale del Comune di Modica spiega: ” Si prevedeva già che per molti degli imputati sarebbe stato difficile raggiungere la prova piena della colpevolezza – era circostanza prevista e probabilmente, inevitabile. Il penalista evidenzia che: “Molte delle prove su cui si fondava l’accusa non hanno retto al vaglio dibattimentale: è emerso, tra l’altro, che un ingresso secondario degli uffici comunali non era monitorato da alcuna telecamera. Per questo il tribunale ha assolto con la formula che corrisponde all’insufficienza di prova del vecchio codice”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*