GIUSEPPE FAVA: ASSOSTAMPA SICILIANA RICORDA IL GIORNALISTA UCCISO DALLA MAFIA

Tanti gli appuntamenti in tutta Italia dedicati al triste ricordo del trentennale della morte di Giuseppe Fava, Giornalista ucciso da Cosa nostra il 5 gennaio 1984. Il segretario regionale Assostampa Alberto Cicero: “Il sacrificio di Giuseppe Fava non è stato vano. Come non è certo inutile ricordarlo ancora, trent’anni dopo. Fava è stato un vero precursore, soprattutto come giornalista. In un mondo dell’informazione – come quello attuale – che guarda al giornalismo di approfondimento e di inchiesta come all’unica via per sopravvivere in un mondo in cui tutti hanno accesso ai mezzi di comunicazione, l’insegnamento di Pippo Fava e il suo modo di fare giornalismo diventano davvero di grandissima attualità. Indicano infatti una strada a tutti i giornalisti, indicano il modo per tenere la schiena dritta davanti al potere e continuare ad avere la funzione di <inviati speciali della società civile> ovunque ci sia da indagare, capire e fare conoscere a tutti. Fava, con il coraggio e la determinazione che gli erano propri, capì che la vera conoscenza delle cose era ciò che dava più fastidio a ogni tipo di potere: politico, mafioso, economico. Spesso indissolubilmente legati fra loro. E per questo compiva ogni giorno il proprio dovere di informare. Ed è proprio questo l’insegnamento, quanto mai attuale, che ha lasciato e che l’Associazione siciliana della Stampa ricorda a tutti i giornalisti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*