Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CATANIA SI IMPONE AD ANDRIA. LECCE DI NUOVO A MENO QUATTRO

CATANIA SI IMPONE AD ANDRIA. LECCE DI NUOVO A MENO QUATTRO

Il Catania trova l’ottava vittoria in trasferta e vince 2 a 0 ad Andria dopo un primo tempo opaco. Continua la pressione sul Lecce.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

CATANIA SI IMPONE AD ANDRIA. LECCE DI NUOVO A MENO QUATTRO –

Ottenere tre punti fondamentali per continuare la lotta al primo posto e imprimere pressione al Lecce. Era questo l’obiettivo che oggi il Catania doveva raggiungere, a prescindere da tutto e tutti. Non è stato facile, perché di fronte i rossoazzurri hanno trovato una Fidelis Andria in buona salute ed in grado di mettere in difficoltà il Catania per cinquantadue minuti. Poi, all’ottavo minuto del secondo tempo, il guizzo sull’asse sinistro, dove l’esordiente Porcino serve un preciso assist per Ripa, che ben posizionato al centro dell’aria è bravo a colpire di testa il pallone spedendolo nell’angolo sinistro del portiere.

La partita a quel punto cambia. Il Catania, prima timoroso e poco efficace nelle ripartenze, trova il campo e lo spazio per ripartire pericolosamente. La Fidelis Andria prova a reagire, ma appena 3’ dopo il gol del vantaggio etneo, il calciatore dell’Andria Alessio Esposito, rimedia una meritata espulsione dopo aver commesso un brutto fallo da dietro.

Il match a quel punto appare segnato e l’Andria con le gambe piegate per l’uno-due subito lascia ampi spazi per le ripartenze. Gli etnei riescono a tenere bene il pallino del gioco e si dimostrano reattivi nell’attaccare i vuoti lasciati dagli avversari a metà campo, rendendosi pericolosi in più occasioni. Inevitabile quindi ciò che accade al 78’, quando Mazzarani, entrato in campo solo un minuto prima, riesce a raddoppiare raccogliendo l’ennesimo lancio ben confezionato da Porcino, che da metà campo trova la corsa solitaria del compagno che gonfia nuovamente la rete. 2-0 e venti minuti finali in cui il Catania trova più volte il contropiede senza riuscire però ad aumentare lo score dell’incontro.

Buona prestazione da parte della Fidelis Andria, dimostratosi avversario compatto e ben messo in campo, ma il Catania oggi è stato letale e bravo nel sapere attendere il momento giusto per affondare il colpo che gli ha permesso di indirizzare il match in proprio favore.

I rossoazzurri dunque, nonostante le defezioni di Russotto, Marchese e quella dell’ultimo momento di Bogdan, riescono a replicare al 3-1 con cui il Lecce si è sbarazzato del Catanzaro, espugnando il “Degli Ulivi” attraverso una prestazione matura e che ha visto imporsi un gruppo ben gestito ed orchestrato da mister Lucarelli. Ottime le prestazioni dell’esordiente Porcino e di Blondett inserito in formazione all’ultimo istante a causa del forfait forzato di Bogdan, infortunatosi nel corso del pre-partita.

Appuntamento adesso a domenica prossima, quando il Catania ospiterà alle 16:30 al Massimino il Cosenza, autentica rivelazione del torneo, giocando ancora una volta conoscendo il risultato del Lecce, impegnato nella trasferta di Bisceglie nell’anticipo del venerdì sera. Servirà il sostegno da parte di tutto l’ambiente per continuare ad alimentare il sogno di una rimonta che potrebbe regalare la promozione diretta in Serie B.

Luca Milazzo

Tabellino della Gara

FIDELIS ANDRIA-CATANIA 0-2

 

MARCATORI: 53? Ripa, 78? Mazzarani

 

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): 22 Cilli; 14 Tiritiello, 25 Quinto, 19 Celli; 3 Lobosco (dal 76? Lancini), 17 Esposito, 11 Matera, 8 Piccinni, 20 Di Cosmo (dal 66? Longo); 9 Croce (dal 76? Scaringella), 10 Lattanzio (dal 76? Taurino).

A disposizione: 1 Maurantonio, 12 Borraccino, 2 Tartaglia, 5 Colella, 16 Cappiello, 18 Ippedico, 24 Liguori.

All. Papagni.

 

CATANIA (3-5-2) 12 Pisseri; 16 Blondett, 5 Tedeschi, 4 Aya; 21 Esposito (dal 85? Semenzato), 27 Biagianti (dal 62? Rizzo), 10 Lodi, 18 Fornito (dal 78? Mazzarani), 8 Porcino; 11 Curiale, 29 Ripa (dal 78? Barisic).

A disposizione: 22 Martinez, 26 Bogdan, 17 Bucolo, 14 Brodic, 19 Manneh, 23 Di Grazia.

All. Lucarelli.

 

ARBITRO Fiorini, della sezione di Frosinone

AMMONITI: Croce.

ESPULSI: 56? Esposito

RECUPERO: 0?, 5?

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook