Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SCANDALO FORMAZIONE, ASSOLTA MONTEROSSO: «FATTO NON SUSSISTE»

SCANDALO FORMAZIONE, ASSOLTA MONTEROSSO: «FATTO NON SUSSISTE»

L’ex segretario generale della Regione e attuale direttore della Fondazione Federico II era accusata di peculato per la somma vertiginosa di 11 milioni di euro legata agli extra-budget della Formazione regionale. Assolta «perché il fatto non sussiste».

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SCANDALO FORMAZIONE, ASSOLTA MONTEROSSO: «FATTO NON SUSSISTE» –

Patrizia Monterosso, ex segretario generale della Regione siciliana e attuale direttore della Fondazione Federico II è stata assolta «perché il fatto non sussiste». Fu il nucleo di polizia tributaria della finanza a scoprirlo. Era stata accusata assieme ad Anna Rosa Corsello, ex dirigente regionale, del mega peculato da 11 milioni di euro legato agli extra-budget della Formazione professionale. La Monterosso ha scelto il rito abbreviato mentre la Corsello ha scelto l’ordinario. Per Patrizia Monterosso la procura aveva chiesto la condanna a quattro anni ed era assistita dagli avvocati Nino Caleca e Roberto Mangano.

Nelle scorse udienze i legali avevano presentato un parere dell’Avvocatura dello Stato che consigliava alla Regione di non costituirsi parte civile al processo perché: «gli atti del segretario regionale sono legittimi». Proprio per questo Patrizia Monterosso ha deciso di farsi processare con gli elementi fin qui raccolti dai pm.

La vicenda processuale è quella delle somme concesse agli enti di formazione in aggiunta alle cifre previste inizialmente dal Piano dell’offerta formativa regionale. Integrazioni che per la Corte dei conti erano illegittime. Quindi, l’ex segretario generale della Regione, per l’accusa, sarebbe stata il concorrente morale del peculato milionario commesso materialmente da Corsello, ex dirigente del dipartimento della Formazione. Gli avvocati della Monterosso Mangano e Caleca hanno detto: «E’ finita una prova umana dolorosissima che ha segnato pesantemente anche le prospettive professionali e di vita della Monterosso».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook