Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

GENITORE VIOLENTO AD AVOLA: PRESIDE ALLERTA LA POLIZIA

GENITORE VIOLENTO AD AVOLA: PRESIDE ALLERTA LA POLIZIA

Ad Avola comune in provincia di Siracusa un altro episodio di violenza a scuola: un alunno dopo aver saputo della sua sospensione ha scagliato una sedia contro la finestra. Il padre si arrabbia e tenta di aggredire il preside. Sempre nel paese, neanche dieci giorni fa una coppia di genitori sono passati alla cronaca per aver aggredito un insegnante che aveva rimproverato il figlio.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

GENITORE VIOLENTO AD AVOLA: PRESIDE ALLERTA LA POLIZIA –

Il genitore di un alunno, 38 anni è stato denunciato dalla polizia di Avola, comune in provincia di Siracusa, perché dopo aver saputo della sospensione del figlio a scuola si sarebbe recato nella stanza del dirigente scolastico con l’intento di aggredirlo. I toni accesi della discussione hanno indotto il preside per chiedere l’intervento della polizia. Motivo della diatriba: il figlio dell’individuo, 17 anni, il quale, dopo la sospensione avrebbe scagliato una sedia contro una finestra di una classe danneggiando la vetrata. L’uomo è stato denunciato dalla polizia per danneggiamento. Intanto, sempre ad Avola, neanche dieci giorni fa una coppia di genitori sono passati alla cronaca per aver aggredito un insegnante che aveva rimproverato il figlio.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook