Archiviato in | Arte e Cultura, Mostre

TOTÒ GENIO ANCHE A CATANIA – INTERVISTE

TOTÒ GENIO ANCHE A CATANIA – INTERVISTE

Il principe De Curtis, in arte Totò, primo ospite della nuova galleria d’arte moderna di Catania. La mostra, curata da Alessandro Nicosia, insieme a Vincenzo Mollica a cinquant’anni dalla scomparsa di Totò, ripercorre e racconta la sua vita attraverso centinaia di documenti.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

TOTÒ GENIO ANCHE A CATANIA – INTERVISTE

Anche Catania ha la sua galleria d’arte moderna, che ha aperto ufficialmente le sue porte all’interno dell’ex Monastero di Santa Chiara, per tanto tempo ufficio anagrafe della città. Un’apertura voluta e attesa da tanti, che ha scelto come primo ospite, e ha fatto benissimo specie perché nell’ambito dei festeggiamenti di Sant’Agata, il principe Antonio De Curtis, con la mostra dal titolo “Totò Genio”. Il principe della risata, così come è stato definito, Totò, è stato uno dei più straordinari attori del nostro tempo, uno di quelli che nascono solo una volta, forse, nella vita, vulcanico, istrionico, con una tale sensibilità d’animo che lo ha reso immortale.

“Totò non era solo l’attore comico – ci racconta la nipote Elena Anticoli De Curtis presente all’inaugurazione – era anche un poeta, scrittore, cantante era un uomo perbene un coccolone. Oggi poterlo far conoscere attraverso i suoi lavori per noi è motivo di grande orgoglio”. La mostra, curata da Alessandro Nicosia, insieme a Vincenzo Mollica a cinquant’anni dalla scomparsa di Totò, ripercorre e racconta la sua vita attraverso centinaia di documenti tra fotografie, filmati, costumi di scena, locandine di film, interviste, disegni, riviste e giornali d’epoca, spezzoni cinematografici e televisivi, manoscritti personali, lettere, cimeli e materiale inedito.

Una mostra ‘itinerante’ che, partita da Napoli nella primavera scorsa, ha fatto tappa anche a Lugano e Roma e ambisce a varcare i confini nazionali cercando di approdare negli Stati Uniti e in Argentina, dove tante comunità italiane l’hanno richiesta. All’inaugurazione presente il sindaco Enzo Bianco l’assessore Orazio Licandro che hanno spiegato il significato culturale della galleria d’arte moderna tra l’altro all’interno di un circuito artistico che vede a pochi passi anche il castello Ursino.

A questo punto da Catania ci si aspetta una risposta totale proprio come Roma dove i visitatori fino ad oggi sono stati 25mila mentre a Napoli  80mila. Numeri che probabilmente anche visto il periodo dei festeggiamenti in onore della Santa Patrona, potrebbero essere superati, in ogni caso sarà visitabile gratuitamente fino a Maggio. E se l’inaugurazione di un luogo di cultura è sempre un successo per un territorio dall’altro la scelta del suo protagonista lo rende anche un luogo di emozioni, ricordi e anche di risate proprio come quelle scoppiate durante l’inaugurazione quando si è inevitabilmente notata la vicinanza con le onoranze funebri, dirimpettaie. ”Se nonno fosse stato qui- ha detto sorridendo la nipote – si sarebbe fatto una risata, ha sempre avuto un rapporto particolare con la morte, del resto “A morte o ssaie che d’è ? E’ una livella”

Elisa Petrillo

Servizio video e fotografia – Davide Sgroi

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook