Archiviato in | Cronaca Sindacale, Lavoro

TEATRO BELLINI, REVOCATO SCIOPERO ACCORDO STABILITO

TEATRO BELLINI, REVOCATO SCIOPERO ACCORDO STABILITO

Le rappresentanze sindacali dello Snalv hanno incontrato il sovrintendente del teatro Massimo Bellini, Roberto Grosso. L’incontro si è svolto ieri ed è stato proficuo.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

TEATRO BELLINI, REVOCATO SCIOPERO ACCORDO STABILITO –

Ieri si è svolto un incontro sindacale tra il sovrintendente del teatro Massimo Bellini, Roberto Grosso e le rappresentanze dello Snalv. Il tavolo ha sancito l’accordo del 10 di ottobre scorso alla presenza dell’ex assessore regionale Barbagallo, ovvero all’assunzione dei lavoratori precari fino alla fine del mese di aprile, quando saranno stanziate le nuove somme per il teatro dal bilancio regionale. Inoltre, il sovrintendente si è impegnato affinché la stabilizzazione dei precari, necessari per lo svolgimento delle iniziative del teatro stesso, possa essere messa in atto con gli strumenti della legge Madia in tempi brevi. Soddisfatti per gli accordi, sindacati e lavoratori hanno sospeso lo sciopero iniziato ieri.

Il segretario regionale del sindacato Snalv, Antonio Santonocito in merito alla vicenda ha detto: «L’impegno, la perseveranza e la testardaggine hanno portato a un risultato: si è messo fino al dovere mendicare un contratto di lavoro ogni mese, almeno fino alla definizione del bilancio regionale». Poi ha aggiunto: «Confidiamo nel presidente Enzo Bianco per lo sviluppo politico con la Regione e speriamo che non si sfrutti la situazione ai fini politici per le prossime elezioni. Siamo contenti del fatto che, almeno fino al mese di aprile, si potrà stare tranquilli, ma siamo sempre in tempo a farci sentire di nuovo se non si avrà la stabilizzazione, diritto acquisito per questi dipendenti».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook