Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

BIMBA ABUSATA, FOTO SHOCK CON LA CROCE AL COLLO

BIMBA ABUSATA, FOTO SHOCK CON LA CROCE AL COLLO

Una foto shock di una bimba di 5 anni e la denuncia di don Fortunato Di Noto: “Umiliata e ridotta in schiavitù da tre donne adulte. Un segno di una tragedia sotto gli occhi di tutti. E il silenzio incombe».

Print Friendly, PDF & Email

 

 

BIMBA ABUSATA, FOTO SHOCK CON LA CROCE AL COLLO –

Don Fortunato Di Noto esterna una riflessione dura e profonda accompagnata su una vicenda disgustosa e aberrante di pedofilia. Una foto shock che ritrae una bambina di appena 5 anni truccata e ingioiellata dai suoi aguzzini pedofili.

Don Di Noto amareggiato dalla vicenda e dalla fotografia scrive: «La croce. Mi ha colpito. Si confonde con una collana e con il rosso delle labbra, tristezza e piene di paura, che accennano, e sarà così, al pianto di sofferenza, di umiliazione, di schiavitù. Ha circa 5 anni. Nuda. Violata. Attorno a lei 3 donne adulte che nella sequenza delle foto prodotte e diffuse, abusano sessualmente e ripetutamente di questa innocente bambina. Vergognosamente inaudite violenze».

il sacerdote di Avola fondatore dell’associazione Meter onlus da anni impegnato nella lotta contro la pedofilia si sofferma a commentare soprattutto i particolari che lo toccano interiormente e aggiunge: “Mi colpisce la Croce e soprattutto Lei piccola crocifissa con Lui: Gesù Cristo. Non possiamo fare altro che dare solo questo dettaglio. Ma è un dettaglio devastante, inquietante. Un segno di una tragedia sotto gli occhi di tutti. E il silenzio incombe. Già, si fece buio su tutta la terra. Ancora oggi. Ragioni in più per continuare a lottare contro questa nuova forma di schiavitù».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook