Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ABUSAVA DELLA FIGLIA DAVANTI AI NIPOTINI

ABUSAVA DELLA FIGLIA DAVANTI AI NIPOTINI

La donna si era rifugiata insieme ai figli nella casa del padre dopo la separazione. La vittima all’indomani della denuncia, era stata subito trasferita, assieme ai figli, in una località protetta. Arrestato il padre che si trova in carcere.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

ABUSAVA DELLA FIGLIA DAVANTI AI NIPOTINI –

Il fatto è successo a Favara comune in provincia di Agrigento. La vicenda risale al periodo gennaio 2016 – settembre 2017, quando la vittima, a seguito della sua separazione coniugale, aveva deciso di fare ritorno nella casa paterna assieme ai figli minori. I carabinieri di Agrigento hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un favarese ritenuto responsabile di violenza sessuale e maltrattamenti commessi ai danni della figlia.

A seguito della denuncia fatta dalla donna, gli investigatori dei carabinieri hanno avviato le indagini lo scorso mese di settembre. La donna ormai era arrivata al limite della sopportazione a causa dei continui soprusi subiti dal padre che avrebbe persino abusato di lei alla presenza dei suoi tre figli, tutti minori. Una triste realtà fatta di violenze fisiche e psicologiche, di minacce e aggressioni.

Le indagini, oltre al pesante quadro probatorio delineatosi, hanno evidenziato anche un inquietante clima di omertà tra i parenti stessi della donna, i quali, in una malintesa ed arcaica concezione patriarcale degli assetti familiari, hanno tentato di minimizzare l’accaduto e di sviare le indagini degli inquirenti.

I militari considerato il difficile contesto in cui hanno condotto le investigazioni, hanno raccolto elementi di prova sufficienti su cui poggia il provvedimento restrittivo eseguito, disposto dal gip, Alfonso Malato. La vittima, all’indomani della denuncia, era stata subito trasferita, assieme ai figli, in una località protetta. Per l’indagato, dopo le operazioni di rito è stato tradotto nel carcere “Petrusa” di Agrigento.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook