Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PICCHIA LA MOGLIE E LEI SI RIFUGIA DAI VICINI

PICCHIA LA MOGLIE E LEI SI RIFUGIA DAI VICINI

Dopo l’ennesima aggressione del convivente Riesce a scappare con i figli. Nella colluttazione feriti anche altri familiari. Successivamente, l’uomo si è barricato in casa con il figlio di tre mesi, ma è stato arrestato dalla polizia.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

PICCHIA LA MOGLIE E LEI SI RIFUGIA DAI VICINI –

Catania ancora teatro di violenza tra le mura domestiche. La polizia ha arrestato un uomo di 29 anni dopo aver aggredito la compagna con calci e pugni davanti ai figli piccoli. Violenta lite familiare nel rione “Nesima” sedata dagli agenti che sono intervenuti ieri pomeriggio in seguito a una segnalazione. Arrivati sul luogo i poliziotti hanno trovato la donna, insieme a due figli piccoli, a casa della vicina.

La donna terrorizzata per l’ennesima violenza subita dal convivente, ha raccontato agli agenti che era fuggita da casa, sperando di sfuggire all’ira del compagno. In quel momento aveva temuto per la propria incolumità e per quella dei suoi figli. Intanto, altri agenti cercavano di bloccare l’aggressore che si era barricato in casa con il figlio di tre mesi ancora in preda al delirio.

La vittima ha raccontato agli agenti di essere stata vittima di violenze da parte del convivente da anni e ieri, per l’ennesima volta, dopo una futile lite l’uomo l’aveva di nuovo aggredita. Il bruto l’ha colpita con violenza al viso causandogli varie ferite. In suo aiuto erano intervenuti la mamma e il fratello i quali, durante il tentativo di soccorso, sono stati aggrediti a loro volta. La donna è riuscita a scappare portando con sé due dei figli minori, senza riuscire a portare con sé il più piccolo che è rimasto in casa con l’uomo. L’aggressore è stato arrestato.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook