Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

INCIDENTI SULLE STRADE SICILIANE, 2 MORTI

INCIDENTI SULLE STRADE SICILIANE, 2 MORTI

Incidenti mortali sulle strade siciliane. Nei pressi dello svincolo del comune di Villadoro, in provincia di Enna, Un uomo di 33 anni è rimasto vittima di un grave incidente stradale. A Siracusa un pensionato di 74 anni è stato travolto e ucciso mentre attraversava la strada.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

INCIDENTI SULLE STRADE SICILIANE, 2 MORTI –

Il primo incidente è avvenuto nei pressi dello svincolo di Villadoro, in provincia di Enna. Un uomo di 33 anni, Fabio Quattrocchi, è deceduto a causa di un in un incidente stradale. L’auto si è schiantata contro il guard-rail che si è conficcato nel corpo del guidatore dopo aver frantumato il parabrezza. Forse a causa del forte vento, l’incidente è avvenuto intorno alle 4:30 del mattino mentre Quattrocchi si recava nell’azienda agricola dove lavorava.

L’altro si è verificato stamane a Siracusa, dove un pensionato di 74 anni, Aldo Monreale, ha perso la vita dopo essere stato travolto da un’autovettura mentre attraversava la strada. Il tragico incidente è avvenuto poco dopo le 10.30 in via Augusta, nei pressi del Palazzo di giustizia. La vittima è deceduta quasi subito. Il conducente della vettura si trova in stato confusionale ed è stato trasferito in ospedale. In merito alla tragica vicenda la Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta. Intanto gli investigatori delle forze dell’ordine son al lavoro per accertare l’esatta dinamica del sinistro e stabilire eventuali responsabilità.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook