Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

DENUNCIATI PER IL BARBECUE AL CIMITERO

DENUNCIATI PER IL BARBECUE AL CIMITERO

Per il barbecue al camposanto sono stati identificati 4 dipendenti di una ditta incaricata della manutenzione e delle incisioni sulle lapidi. Avevano organizzato una grigliata di carne tra i loculi.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

DENUNCIATI PER IL BARBECUE AL CIMITERO –

In seguito alle indagini per ricostruire la dinamica del caso del barbecue allestito all’interno del cimitero comunale di Melilli, i carabinieri di Priolo Gargallo hanno identificato 4 persone, tutti dipendenti di una ditta incaricata della manutenzione del luogo e delle incisioni sulle lapidi.

Sono stati individuati: B.S, 53 anni, C.V., 48 anni, T.M., 27 anni, e R.E., 61 anni, tutti siracusani e incensurati. I quattro operai sono stati denunciati per aver commesso il reato di violazione di sepolcro ai sensi dell’art.407 del codice penale, norma che tutela il sentimento diffuso di pietà e rispetto nei confronti dei defunti.

Secondo gli accertamenti effettuati durante la fascia oraria in cui è avvenuto il fatto non era presente nessun dipendente comunale all’interno della struttura poiché la responsabile comunale si era allontanata per la pausa pranzo mentre il custode era in malattia così come documentato dal prescritto certificato medico.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook