Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CASA DI RIPOSO DELL’ORRORE, SCOPERTE CRUDELTÀ E VIOLENZE

CASA DI RIPOSO DELL’ORRORE, SCOPERTE CRUDELTÀ E VIOLENZE

I maltrattamenti venivano perpetrati soprattutto su una novantenne malata. Il fatto è successo a Castellammare del Golfo in provincia di Palermo. Il gestore e tre dipendenti della casa di riposo sono stati arrestati.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

CASA DI RIPOSO DELL’ORRORE, SCOPERTE CRUDELTÀ E VIOLENZE –

I maltrattamenti sugli anziani sono stati fermati dai carabinieri di Castellammare del Golfo che hanno scoperto le violenze che alcuni ospiti di una nota casa di riposo erano costretti a subire quotidianamente. I militari hanno arrestato il gestore e tre dipendenti e la struttura è stata posta sotto sequestro.

Maltrattamenti di ogni genere e poi Schiaffi, insulti erano la normalità dyrante la giornata degli anziani che pagavano una cospicua retta mensile. Se qualche ospite tentava di ribellarsi o confidava di voler denunciare ai propri familiari le angherie subite dai suoi aguzzini, questi ultimi aumentavano la razione quotidiana di maltrattamenti proprio per non perdere il prezioso assegno mensile.

Gli investigatori si sono avvalsi per le indagini di telecamere che sono state installate all’interno della casa di riposo e attraverso le quali sono state registrate giorno e notte le crudeltà degli operatori nei confronti degli anziani ospiti.

Erano principalmente tre, le vittime soggette maggiormente alle violente attenzioni degli arrestati, ma a ricevere con maggiore costanza le angherie degli operatori, con atteggiamenti di quotidiana e inumana violenza, era in particolare una anziana 90enne, già in precarie condizioni di salute.

La donna, che veniva costantemente vincolata al letto mediante le maniche del proprio pigiama in modo da impedirle ogni movimento. Il trattamento disumano le veniva praticato anche la notte, infatti la donna non poteva riposare degnamente perché veniva legata per impedirle qualsiasi movimento.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook