Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

BABY GANG AGGREDISCE STUDENTESSA

BABY GANG AGGREDISCE STUDENTESSA

Un gruppo di giovinastri di età compresa tra gli 8 e i 12 anni hanno palpeggiato e insultato una giovane che si accingeva a uscire dalla facoltà universitaria di via Basile.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

BABY GANG AGGREDISCE STUDENTESSA –

La zona è stata definita a rischio per scippi e altri atti di natura delinquenziale ma, mai era successo che un gruppo di ragazzini, di età compresa tra 8 e 12 anni, potesse spingersi ad aggredire e palpeggiare una studentessa universitaria che si stava dirigendo al capolinea dell’autobus dopo aver superato il cancello dell’ateneo di Palermo.

Inoltre, pare non sarebbe la prima volta. La ragazza, ha riferito ai poliziotti di essere venuta a conoscenza da sue colleghe di aver passato simili situazioni nello stesso luogo, proprio in via Ernesto Basile, la strada che è parallela a viale delle Scienze, sul quale si trovano le strutture della cittadella universitaria del capoluogo regionale.

Il fatto: poco dopo le 17, e il sole stava tramontando, la giovane si è vista circondata dalla baby gang, un gruppo di ragazzini, forse dell’età di otto anni o poco meno. Sulle prime non ha creduto che facessero sul serio, ma quando l’hanno aggredita e palpeggiata, insultandola con espressioni da criminali incalliti, a un certo punto si è messa a urlare, ma nessuno le è venuto in soccorso bisogna considerare anche che l’area solitamente non è affollata.

Forse saranno le urla della studentessa a preoccupare il gruppo di giovinastri che le hanno consentito di trovare un varco e scappare. Raggiunto l’edificio 19 dell’università ha chiesto aiuto ad alcuni studenti, che hanno subito avvertito la polizia.

La via Basile è una larga strada con quattro corsie che arriva alla tangenziale sud della città, ha luci da svincoli autostradali, con lampioni alti il cui fascio luminoso è interrotto da alberi frondosi che rendono bui lunghi tratti di marciapiede. Nella zona sono molto frequenti scippi e rapine, soprattutto all’imbrunire appena cala il sole. Infatti, gli studenti, dopo una certa ora, preferiscono uscire in gruppo per evitare che possano accadere spiacevoli episodi.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook