Archiviato in | Musica, Spettacolo

APPLAUSI PER CARMEN INTERPRETATA DAL BALLETTO DI MILANO – INTERVISTE

APPLAUSI PER CARMEN INTERPRETATA DAL BALLETTO DI MILANO – INTERVISTE

Reduce da successi internazionali, la Carmen nell’interpretazione del balletto di Milano è andata in scena sul palcoscenico del Teatro Massimo Bellini di Catania.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

APPLAUSI PER CARMEN INTERPRETATA DAL BALLETTO DI MILANO – INTERVISTE

La lettura della Carmen offerta ai Catanesi dal “Balletto di Milano” apre a nuove interpretazioni senza tradire la tradizione e si avvale di una modernizzazione nello stile e nella messa in scena di Marco Pesta. Carmen è emblema di femminilità, passione, seduzione… senza inibizioni, così come la musica uscita dall’abile estro del giovane Georges Bizet. Una composizione che rappresenta in maniera marcata l’atmosfera spagnola, ed evidenzia la vitalità della storia.

Proprio attraverso la forza della musica ci soffermiamo sui particolari dei tre protagonisti. Carmen che esprime la sua prorompente e sconvolgente sensualità, Don José ed Escamillo anch’essi parte della storia dialogano attraverso il linguaggio del corpo. Inoltre, Carmen e il Destino sono i protagonisti in un intrigante dialogo intriso d’amore, passione sangue, tra la gitana e l’inquietante figura che sin dalla prima scena conduce tutta la storia.

Ed è proprio il Destino a porre sul cammino di Carmen, Don Josè prima ed Escamillo dopo, a svelarsi man mano attraverso i simboli delle carte: l’amore, il tradimento, la morte. E ancora ad armare la mano di Don Josè nel finale, e a trascinare Carmen con sé. Don Josè, il torero Escamillo e Micaela sono gli altri interpreti principali di questa storia raccontata in danza ricca di scene coinvolgenti realizzate sulla famosissima musica di Georges Bizet: dalla celeberrima Habanera, alle danze Aragonese e Andalusa, e per finire con la danza del Toreador.

Alessia Campidori e Angelica Gismondo riescono a irretire con le loro movenze ammalianti in un universo di seduzione e femminilità che si alternano nel ruolo principale, entrambe bellissime anche nell’affrontare il proprio Destino, un superlativo Alessandro Torrielli. Don Josè è interpretato da Alessandro Orlando, il Toreador da Federico Mella, Micaela da Marta Orsi.

Poche opere hanno avuto tanti riconoscimenti nel mondo come la Carmen di George Bizet, un capolavoro che è stato riletto in forme artistiche diverse dalla lirica come ad esempio: il musical di Broadway con la Carmen Jones di Oscar Hammerstein, e ancora il cinema con Gli amori di Carmen di Raoul Wash, il teatro di prosa con La tragedia di Carmen di Peter Brook e poi la danza con celebri versioni tra cui quelle di Roland Petit, di Alberto Alonso, di Mats Ek e di Josè Perez. L’opera è liberamente ispirata alla novella di Mérimée e all’omonima composizione di Bizet.

Il balletto è curato dei coreografi Agnese Omodei Salè & Federico Veratti. Sempre splendida l’esecuzione dell’Orchestra del Teatro Massimo Bellini diretta dal Maestro Gianmario Cavallaro. Protagonisti sono Alessia Campidori e Angelica Gismondo che si sono alternate nel ruolo principale. Alessandro Torrielli (il Destino), Alessandro Orlando (Don José), Federico Mella (Toreador), Marta Orsi (Micaela).

Foto e video Davide Sgroi

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook