CODACONS SICILIA, TASK FORCE CONTRO LA MALASANITÀ

CODACONS SICILIA, TASK FORCE CONTRO LA MALASANITÀ

Nasce la task force del Codacons contro la malasanità: «Alla malasanità rispondiamo con un pool di medici e avvocati. La gente è costretta a scegliere tra il non curarsi e il pagare, anche se esenti, le prestazioni sanitarie privatamente».

Print Friendly, PDF & Email

 

 

CODACONS SICILIA, TASK FORCE CONTRO LA MALASANITÀ –

Costituita una Task force della sanità sponsorizzata dal Codacons contro la malasanità siciliana. Si tratta di un pool di avvocati, esperti e medici uniti dalla collaborazione tra l’associazione e Articolo 32 Aidma (Associazione Italiana per la tutela dei diritti del malato), Orion, Osservatorio Sanità Sicilia, Avvocati in Europa e Consumatori Italiani.

Francesco Tanasi, presidente del Codacons spiega: «Riceviamo continue richieste di intervento da parte dei cittadini. Tra i problemi più frequenti c’è quello ormai incancrenito delle lunghe liste d’attesa nelle Asp e negli ospedali. La gente è costretta a scegliere tra il non curarsi e il pagare, anche se esenti, le prestazioni sanitarie privatamente».

Tanasi sostiene che: «è impensabile che per esami importanti sia necessario aspettare molti mesi, se non addirittura un anno. Le attese per una mammografia, per un elettrocardiogramma, per una visita oculistica sono troppo lunghe e bisogna considerare l’impossibilità di moltissime famiglie siciliane nel far fronte, a propri spese, a controlli o visite specifiche presso strutture private. Questo disagio si trasforma, nella maggior parte dei casi, nella rinuncia alla prevenzione. E la questione delle attese riguarda anche il pronto soccorso: il primo presidio di emergenza si trasforma quasi sempre in una sala d’attesa in cui l’urgenza è stabilita in modo arbitrario”.

Chi volesse rivolgersi alla task force, questi i riferimenti: taskforcesanita@gmail.com; fax 095441010.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook