Archiviato in | Spettacolo, Teatro

TEATRO VERGA, IN SCENA IL GIOCATORE

TEATRO VERGA, IN SCENA IL GIOCATORE

Gabriele Russo, descrive una società spaventosamente dominata dalla violenza in Arancia Meccanica, rilegge in chiave metaforica il significato del gioco che si concentra sul concetto della libertà dell’uomo; una libertà che andrà perduta proprio sotto il dominio del gioco d’azzardo.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

TEATRO VERGA, IN SCENA IL GIOCATORE –

Martedì 14 alle ore 21 al teatro Verga in scena lo spettacolo  “Il giocatore, celebre romanzo del 1866 di Dostoevskij, è la terza tappa della “Trilogia della libertà”. Gabriele Russo, dopo la descrizione della visione di una società spaventosamente dominata dalla violenza in Arancia Meccanica, rilegge in chiave metaforica il significato del gioco che si concentra sul concetto della libertà dell’uomo; una libertà che andrà perduta proprio sotto il dominio del gioco d’azzardo.

«Il gioco non è solo l’oggetto centrale dell’opera, ma è presente – come spiega Gabriele Russo – in forma di metafora o di allusione, ovunque. È nelle relazioni ossessive tra i personaggi, nei continui “rilanci” a cui le circostanze li costringono, nelle vane speranze a cui sono aggrappati e che li fanno stare sospesi; come si è sospesi quando si è in attesa che la pallina cada sul rosso o sul nero. Così si arriva alle analogie con l’oggi e con ciò che è il gioco d’azzardo nella nostra società: quando vedremo la baboulinka, o il giocatore perdere tutti i loro soldi al casinò, forse per un attimo ci dimenticheremo che si tratta dei personaggi di Dostoevskij e vedremo, più genericamente una vecchina, sola, in preda al vizio del gioco o un giovane compulsivo perso in un video poker[…]».

L’opera, infatti, è in bilico tra il dramma e la commedia, trascinando i protagonisti in una spirale fatta di rischio, di compulsioni che porta dritti in un luogo, ove il semplice intrattenimento ludico si trasforma in una vera e propria ossessione, che non farà giocare i personaggi per un bisogno impellente di denaro, ma solo per il gusto di dare libero sfogo alla loro follia. Fino a quando la pallina della roulette non determinerà solo il numero vincente, ma inciderà anche nelle loro vite.

Eleonora Bellina

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook