Archiviato in | Cronaca Regionale

CATANIA, INSULTO’ SANT’AGATA SU FB, PRESA LA BANDA DEL PESTAGGIO

CATANIA, INSULTO’ SANT’AGATA SU FB, PRESA LA BANDA DEL PESTAGGIO

Il ragazzo fu aggredito nella centralissima via Etnea a Catania. La polizia postale ha individuato gli aggressori denunciando otto minorenni. Due maggiorenni sono stati segnalati per istigazione alla violenza.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

CATANIA, INSULTO’ SANT’AGATA SU FB, PRESA LA BANDA DEL PESTAGGIO –

Otto minorenni ritenuti responsabili di istigazione a delinquere, lesioni e minacce gravi sono stati denunciati dalla Polizia Postale di Catania alla Procura etnea. Altri due maggiorenni sono stati segnalati per minacce e istigazione a delinquere. L’attività investigativa è stata avviata dopo la denuncia di una madre in merito alle minacce ricevute dal proprio figlio di 17 anni. In occasione dei festeggiamenti di Sant’Agata patrona di Catania, il ragazzo, lo scorso febbraio, aveva pubblicato un post su Facebook con critiche alla statua della Santa e a tutti i suoi devoti. Nel giro di poco tempo era diventando vittima di gravi minacce e offese dilagate in breve tempo non solo sul social network ma anche su altre applicazioni. Anche su WhatsApp si erano creati dei gruppi che incitavano violenza contro il ragazzo. Infatti, per questo motivo, il minorenne ha subito anche una aggressione fisica davanti alla villa Bellini da parte di un gruppo di coetanei a lui sconosciuti.

Iniziate le indagini, i magistrati della Procura di Catania hanno delegato la sezione della Polizia Postale, che ha identificato i responsabili delle aggressioni verbali e fisiche. I minorenni, tra i 14 e i 17 anni, accompagnati in questura sono stati ascoltati dagli investigatori ammettendo le loro azioni. Nel corso delle indagini altri due soggetti, appena maggiorenni, sono stati accusati perché ritenuti responsabili di minacce e istigazione a delinquere.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook