Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SIRACUSA, RUBAVANO NELLE VILLE DI ORTIGIA, FERMATI

SIRACUSA, RUBAVANO NELLE VILLE DI ORTIGIA, FERMATI

I carabinieri di Siracusa hanno intercettato e arrestato un disoccupato e un tatuatore. Durante la perquisizione, nell’auto è stata trovata la refurtiva, uno dei due ha tentato la fuga ma è stato preso.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SIRACUSA, RUBAVANO NELLE VILLE DI ORTIGIA, FERMATI –

I carabinieri di Ortigia hanno intercettato e fermati un disoccupato e un tatuatore. I militari li hanno arrestati per una serie di furti perpetrati nelle villette di contrada Isola a Ortigia. Giulio Menegotto e Massimiliano Riani coetanei di trent’anni  viaggiavano a bordo di un utilitaria di colore grigio con il bagagliaio pieno di refurtiva. Sono stati individuati per le strade della frazione siracusana in attesa di mettere in atto il colpo successivo, poi sono stati intercettati da una pattuglia perquisiti e portati in caserma. Fra la refurtiva restituita ai proprietari un televisore 48 pollici, un quadro, un mobile antico e svariati oggetti d’arredamento.
Appena i militari hanno trovato all’interno dell’auto la refurtiva, Riani ha tentato la fuga lanciandosi fra i rovi di un fossato. Immediatamente è scattata la ricerca, si sono mobilitate polizia e guardia di finanza del luogo. Dopo un po’, il fuggitivo è stato rintracciato e arrestato nella sua abitazione, pieno di graffi e zoppicante.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook