Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

TRUFFA DI QUADRI D’AUTORE SUL WEB

TRUFFA DI QUADRI D’AUTORE SUL WEB

Sei persone denunciate dai carabinieri tra Marsala e Ferrara. Falsificavano opere d'arte e le immettevano sul mercato attraverso siti di aste on line con certificati contraffatti.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

TRUFFA DI QUADRI D’AUTORE SUL WEB –

Falsificavano opere d’arte e le immettevano sul mercato attraverso siti web di aste on line e presentavano false attestazioni di autenticità. I carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale (Tpc) di Palermo hanno denunciato sei persone. L’indagine, coordinata dalla Procura di Marsala Trapani, ha permesso di individuare un gruppo di marsalesi e ferraresi, che realizzavano dipinti falsamente attribuiti agli artisti Alberto Sughi e Ernesto Treccani. Le opere venivano immesse sul mercato telematico, attraverso portali di e-commerce, cui gli indagati accedevano mediante account fittizi, creati con generalità fornite da prestanome. I carabinieri hanno sequestrato cinque dipinti, acquistati in buona fede da utenti residenti nelle province di Foggia, Palermo, Roma, Napoli e Udine. Agli indagati sono stati contestati i reati di contraffazione di opere d’arte e ricettazione. Inoltre venivano attivate schede Sim con nomi finti per tenere i contatti telefonici con i clienti interessati all’acquisto dei dipinti.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook