Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SINDACO DI PRIOLO SI DIMETTE, MA CONTINUA CORSA PER L’ARS

SINDACO DI PRIOLO SI DIMETTE, MA CONTINUA CORSA PER L’ARS

Antonello Rizza, sindaco di Priolo arrestato per truffa lascia la carica ma non la candidatura al seggio regionale.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SINDACO DI PRIOLO SI DIMETTE, MA CONTINUA CORSA PER L’ARS –

Antonello Rizza, sindaco di Priolo, fermato sabato scorso con l’accusa di truffa, tentata truffa e turbativa d’asta e candidato alle regionali nella lista di Forza Italia, si è dimesso dalla carica di primo cittadino.
Domenico Mignosa, suo legale di fiducia lo ha reso noto, ribadendo che il suo assistito non intende ritirarsi dalla candidatura all’Ars. Rizza, è stato posto ai domiciliari e pesano su di lui altri 4 procedimenti giudiziari con 22 capi d’imputazione. Inoltre ha chiesto di essere sottoposto al più presto a interrogatorio da parte del gip di Siracusa.
Rizza ha motivato la decisione di dimettersi con la necessità di svolgere la sua campagna elettorale per le regionali senza limitazioni. Dimettendosi dalla carica di primo cittadino, potrebbero venir meno le esigenze cautelari. Intanto, tramite il suo legale ha sollecitato di potere chiarire la propria posizione davanti al gip.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook