Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PRESO LATITANTE ACCUSATO DI TENTATO OMICIDIO

PRESO LATITANTE ACCUSATO DI TENTATO OMICIDIO

L’uomo nel mese di luglio scorso, pur essendo sottoposto al regime degli arresti domiciliari per i reati di «tentato omicidio e rissa aggravati e porto abusivo di arma da taglio» commessi a marzo, al culmine di una rissa nel corso della quale ferì un connazionale, era evaso rendendosi irreperibile.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

PRESO LATITANTE ACCUSATO DI TENTATO OMICIDIO –

In esecuzione del provvedimento restrittivo emesso dal Gip di Catania che sostituiva la misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere i poliziotti del Commissariato Centrale hanno arrestato ieri mattina il cittadino mauriziano Veeren Desirè, classe 1994, già latitante. L’uomo nel mese di luglio scorso, pur essendo sottoposto al regime degli arresti domiciliari per i reati di «tentato omicidio e rissa aggravati e porto abusivo di arma da taglio» commessi a marzo, al culmine di una rissa nel corso della quale ferì un connazionale, era evaso rendendosi irreperibile. Gli investigatori, dopo una intensa attività, avevano appreso che l’uomo, si era allontanato da Catania e già da diversi mesi, dove era rientrato temporaneamente. Così, ieri, nelle prime ore del mattino, al termine di un servizio di appostamento, il personale della Squadra di P.G. del Commissariato di P.S. “Centrale” lo ha individuato e catturato. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato tradotto nel carcere di Piazza Lanza di Catania a disposizione dell’A.G. competente.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook