Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

TENTA DI UCCIDERLA CON UNA CINTURA: ARRESTATO

TENTA DI UCCIDERLA CON UNA CINTURA: ARRESTATO

Il fatto è accaduto a Belpasso in provincia di Catania. Un 29enne pregiudicato ha tentato di uccidere la convivente con una cintura e la porta in ospedale. I medici del pronto soccorso fanno scattare le indagini.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

TENTA DI UCCIDERLA CON UNA CINTURA: ARRESTATO –

I Carabinieri della Stazione di Belpasso nella serata di martedì 26 Settembre 2017 hanno eseguito un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Catania nei confronti di T.F., 29 anni, pregiudicato, che il 23 Settembre, avrebbe tentato di uccidere la convivente di 39 anni, stringendole una cinta intorno al collo e procurandole «ecchimosi al collo con segni di strangolamento manuale e presunta corda, escoriazioni plurime al dorso con ecchimosi – escoriazioni alle ginocchia, ecchimosi al ginocchio sinistro». In virtù degli elementi probatori acquisisti dai militari nei confronti del giovane e atteso il pericolo di fuga, la Procura etnea ha emesso il decreto di fermo, con l’accusa di tentato omicidio.
L’indagine è stata avviata dopo una segnalazione pervenuta alla Stazione Carabinieri di Belpasso da parte dei sanitari dell’ospedale “SS. Salvatore” di Paternò. La donna si sarebbe presentata al pronto soccorso «in stato confusionale e poco collaborante, con ecchimosi al collo e alla schiena in regione dorsale». La donna è stata accompagnata in ospedale dal convivente che, prima di allontanarsi, ha riferito ai sanitari come la giovane fosse caduta dalle scale. Una ricostruzione che subito non è apparsa chiara agli inquirenti, considerato che il medico legale, a cui è stato dato l’incarico di accertare la natura e l’entità del trauma, ha precisato che le lesioni erano state causate da una cintura larga circa 2 cm. In virtù degli elementi probatori acquisisti dai militari nei confronti del giovane e atteso il pericolo di fuga, la Procura etnea ha emesso il decreto di fermo, con l’accusa di tentato omicidio.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook