Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

OPERAZIONE EXIT POLL: EX SINDACO DI VITTORIA, REVOCATI DOMICILIARI

OPERAZIONE EXIT POLL: EX SINDACO DI VITTORIA, REVOCATI DOMICILIARI

Il Gip ha preso la decisione di revocare i domiciliari per l’ex sindaco di Vittoria dopo l’interrogatorio di garanzia di tutti i 6 indagati dell’inchiesta ‘Exit Poll’.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

OPERAZIONE EXIT POLL: EX SINDACO DI VITTORIA, REVOCATI DOMICILIARI –

Giancarlo Vincenzo Cascino, Gip del Tribunale di Catania ha deciso di revocare gli arresti domiciliari per l’ex sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, disponendo per lui solo l’obbligo di firma. Revoca dei domiciliari anche per un altro arrestato dell’operazione ‘Exit poll’, Venerando Lauretta. Questa mattina i legali dell’ex sindaco di Vittoria avevano presentato ricorso al Tribunale del Riesame ma la decisione dello stesso Gip è intervenuta prima.
Il Gip ha preso la decisione dopo l’interrogatorio di garanzia di tutti i 6 indagati dell’inchiesta ‘Exit Poll’. Le misure cautelari erano state decise lo scorso 20 settembre. Le precisazioni fornite dall’ex sindaco di Vittoria e confrontate con un altro degli altri arrestati, Venerando Lauretta, hanno convinto il Gip a modificare la misura restrittiva. Quindi, non più arresti domiciliari ma solo obbligo di firma. Restano ai domiciliari invece il fratello dell’ex sindaco, Fabio Nicosia, che nel frattempo si è dimesso dalla carica di consigliere comunale di Vittoria; Titta Puccio, Raffaele Giunta e Raffaele Di Pietro. Proprio oggi il legale di fiducia di Giuseppe Nicosia aveva presentato ricorso al Tribunale del riesame per la scarcerazione dei suoi assistiti.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook