Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ACCUSATO GIUDICE PER PORNOGRAFIA MINORILE

ACCUSATO GIUDICE PER PORNOGRAFIA MINORILE

E’ stato arrestato a Messina, Gaetano Maria Amato, magistrato in servizio alla Corte d'appello di Reggio Calabria.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

ACCUSATO GIUDICE PER PORNOGRAFIA MINORILE –

Gaetano Maria Amato era in servizio alla Corte d’appello di Reggio Calabria è stato arrestato dalla polizia a Messina per pornografia minorile. Il gip del capoluogo peloritano su richiesta del procuratore Maurizio De Lucia e dell’aggiunto Giovannella Scaminaci, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La notizia è stata confermata da fonti giudiziarie, che non forniscono altri particolari a tutela delle vittime. Il magistrato prestava servizio alla sezione penale dal gennaio di quest’anno. In precedenza aveva lavorato alla sezione civile. Trascorsi i dieci anni previsti dalle norme del Csm, il giudice era passato al penale dove ha fatto parte anche dei collegi in Corte d’assise e alla sezione misure di prevenzione. Rischia la sospensione dalla funzione e dallo stipendio, con la collocazione fuori dal ruolo organico della magistratura, da parte della sezione disciplinare del Csm. Il Consiglio dovrà valutare la richiesta dei titolari dell’azione disciplinare, ossia il pg della Cassazione e il ministro della Giustizia, di applicazione delle misure cautelari nei confronti del magistrato.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook