Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MORTE GIOVANNI AIELLO, PROSEGUONO INDAGINI

MORTE GIOVANNI AIELLO, PROSEGUONO INDAGINI

Morte Giovanni Aiello detto “faccia da mostro”, la Procura di Palermo sequestra la casa e la barca dell’ex poliziotto.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

MORTE GIOVANNI AIELLO, PROSEGUONO INDAGINI –

L’ex poliziotto della Mobile di Palermo Giovanni Aiello conosciuto come Faccia da mostro, deceduto ieri mattina sulla spiaggia di Montauro in Calabria ha destato qualche sospetto tant’è che il caso è finito al vaglio dei magistrati calabresi. La Procura antimafia di Reggio Calabria ha disposto il sequestro probatorio della casa, della barca e del telefono cellulare dell’ex poliziotto della Mobile di Palermo, deceduto ieri mattina sulla spiaggia di Montauro. Il provvedimento è stato disposto dal procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo titolare dell’inchiesta ‘Ndrangheta stragista che vedeva coinvolto lo stesso Aiello già sottoposto a perquisizione lo scorso 24 luglio.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook