Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MICCICHÈ RIAPRE IL DIALOGO NEL CENTRODESTRA

MICCICHÈ RIAPRE IL DIALOGO NEL CENTRODESTRA

I tempi stringono e Gianfranco Miccichè leader di Forza Italia in Sicilia riapre le discussioni: «Superiamo le incomprensioni. Unico veto è la sconfitta». La Savarino portavoce di #DiventeràBellissima ribatte: «Lo diciamo da tempo, facciamo in fretta».

Print Friendly, PDF & Email

 

 

MICCICHÈ RIAPRE IL DIALOGO NEL CENTRODESTRA –

Gianfranco Miccichè, commissario di Forza Italia in Sicilia in una nota dopo la chiusura azzera il dibattito e apre alle trattative: «È essenziale fermarsi un attimo e riaprire il dialogo con tutte le forze politiche alternative al disastroso governo Crocetta. Non mi arrendo all’idea di spaccare il centrodestra e consegnare la Sicilia, e poi l’Italia, ai Cinque Stelle, sapendo di avere tutte le carte in regola e gli uomini giusti per vincere ed offrire ai siciliani un futuro migliore”. In conclusione Miccichè sottolinea: «Dobbiamo resettare incomprensioni ed eventuali malintesi, e sederci tutti attorno ad un tavolo serenamente, sapendo che l’unico veto accettabile è il veto alla sconfitta . Lo dobbiamo ai tanti siciliani che guardano con speranza alla proposta politica del centrodestra, lo dobbiamo ai nostri figli, lo dobbiamo alla Sicilia, e dobbiamo farlo presto».
Non si è fatta attendere la risposta di #DiventeràBellissima con la portavoce Giusi Savarino: «Lo diciamo da tempo, non possiamo permettere che lacerazioni interne ci precludano la possibilità di offrire ai Siciliani una proposta politica unitaria, seria e credibile. Abbiamo tutti speso troppe tempo ed energie per ricucire, per lasciare che ci siano strappi ora che siamo al traguardo. Dice bene il commissario regionale di Forza Italia, non possiamo consegnare la Sicilia ai Cinquestelle, facciamo in fretta però».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook