SANITÀ IN SICILIA, SBLOCCATE LE ASSUNZIONI

SANITÀ IN SICILIA, SBLOCCATE LE ASSUNZIONI

Asp e ospedali pronti ad assumere 5.138 persone. Soddisfatto l'assessore Gucciardi che precisa: «le priorità saranno dedicate alle aree di emergenza, dai pronto soccorsi alle terapie intensive Ospedale».

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SANITÀ IN SICILIA, SBLOCCATE LE ASSUNZIONI –

Sbloccate dall’assessorato alla Salute della Regione siciliana, le procedure di reclutamento del personale delle aziende sanitarie e ospedaliere, inserite nel cosiddetto Piano triennale del fabbisogno aziendale (i dati si riferiscono al 2017), permettendo così l’immissione al lavoro di 5.138 persone che potranno essere reclutate secondo le varie procedure nelle 18 aziende sanitarie e ospedaliere della Sicilia.
Per quanto riguarda le unità inserite in graduatorie che risalgono dal 2003 a oggi sono 1.481; Poi 2.044 stabilizzazioni (tra medici, infermieri e personale socio-sanitario e amministrativi) e 1.613 le mobilità e i nuovi concorsi. Da questo momento, le aziende sanitarie della Sicilia potranno stipulare i primi contratti.
Soddisfatto l’assessore regionale per la Salute Gucciardi che precisa: «Adesso spetta alle aziende procedere al reclutamento del personale. Noi come assessorato abbiamo dato l’autorizzazione a procedere. L’intenzione è quella di privilegiare in primo luogo il reclutamento nelle aree di emergenza-urgenza, dai pronto soccorsi alle terapie intensive». Sempre Gucciardi continua:
«Voglio, inoltre, sottolineare un aspetto importante: questi numeri rispettano il tetto di spesa imposto dallo Stato, ma allo stesso tempo anche l’equilibrio economico e finanziario di tutte le aziende ospedaliere e sanitarie siciliane. Le aziende hanno, dunque, le risorse necessarie per procedere al reclutamento. Da parte mia c’è grande soddisfazione, ma tengo anche a ringraziare per questo risultato i ministeri di Salute ed Economia che hanno approvato la nuova Rete Ospedaliera, i dirigenti dell’assessorato e il mio ufficio di Gabinetto».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook