Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ADDORMENTANO INTERA FAMIGLIA E RUBANO IN CASA

ADDORMENTANO INTERA FAMIGLIA E RUBANO IN CASA

In manette banda di ladri a Palermo. I componenti hanno un’età compresa tra i 14 e 24 anni. Rapinavano in un appartamento in piazza Marina, sonnifero anche a un bimbo di due anni.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

ADDORMENTANO INTERA FAMIGLIA E RUBANO IN CASA –

Dalla notte del 28 luglio a oggi, la polizia di Stato è risalita agli autori di una rapina e a fermarli. Il più piccolo dei banditi ha 14 anni, il più grande 24. Sono entrati in sei all’interno di un appartamento al primo piano di piazza Marina, a Palermo, e dopo aver narcotizzato una coppia (due architetti tedeschi che da qualche tempo si sono trasferiti nel capoluogo siciliano) e il loro bimbo di due anni, presumibilmente con benzodiazepine, hanno portato via oggetti preziosi, cellulari e computer per un valore di circa 20 mila euro.
I componenti della banda si sono arrampicati fino al primo piano, dove le finestre erano state lasciate aperte a causa del caldo intenso. Una delle vittime ha raccontato che al risveglio si sentiva come ubriaco. Gli agenti della squadra mobile nei pressi del palazzo hanno trovato due flaconi contenenti benzodiazepina, farmaco forse usato per narcotizzare le vittime.
Gli investigatori visionando le immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza hanno notato i sei componenti della banda e tra loro una ragazza con diversi tatuaggi, che rassomigliava molto a una giovane fermata poco tempo prima alla stazione centrale. Successivamente si sono messi alla ricerca degli amici della ragazza. I poliziotti sono risaliti ad Antonino Di Fatta, che interrogato ha ammesso di essere stato nell’abitazione e avere commesso il furto.
Poco per volta gli investigatori sono riusciti a ricostruire il ‘puzzle’ e a risalire a tutti i componenti della banda. Così è stato denunciato un commerciante cinese al quale Di Fatta aveva venduto i cellulari rubati che sono stati ritrovati in un negozio nei pressi della stazione centrale. I sei accusati sono: Antonino Di Fatta, 19 anni; H.I., 15 anni; B.M. marocchino, 14 anni e D.B.S. palermitana di 24 anni; F.F. ed M.F., entrambi palermitani di 15 anni. inoltre è stato denunciato un commerciante cinese, Z.R., 30 anni per ricettazione.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook