Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

FERMATO CORRIERE CON DUE CHILI DI COCAINA

FERMATO CORRIERE CON DUE CHILI DI COCAINA

I finanzieri hanno bloccato all'uscita del casello di San Gregorio dell’autostrada Messina-Catania un corriere della droga. Dopo un’accurata perquisizione gli uomini delle fiamme gialle hanno trovato la droga che era nascosta dentro la spalliera di un sedile. Identificato e arrestato un uomo di 57 anni della provincia di Roma.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

FERMATO CORRIERE CON DUE CHILI DI COCAINA –

I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Catania hanno arrestato un corriere di droga che trasportava due chilogrammi di cocaina. L’uomo, 57 anni originario della provincia di Roma è stato bloccato al casello di San Gregorio dell’autostrada A18 Messina-Catania.  Il personale del Nucleo di Polizia Tributaria delle Fiamme gialle del capoluogo etneo all’interno dell’auto ha trovato, nascosta all’interno di una spalliera di un sedile, la sostanza stupefacente, il cui valore di vendita al dettaglio è stato stimato in oltre 200mila euro. Il carico è stato subito sequestrato e su disposizione della Procura distrettuale il corriere è stato condotto nel carcere di piazza Lanza a Catania.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook