Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PICCHIA LA MOGLIE INCINTA LANCIADOLE SUL VOLTO CANDEGGINA

PICCHIA LA MOGLIE INCINTA LANCIADOLE SUL VOLTO CANDEGGINA

Aggredisce la moglie incinta con pugni e candeggina. I carabinieri arrestato un impiegato di 26 anni ad Aci Castello. Non è la prima volta che i pestaggi avvenivano davanti al figlio di un anno.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

PICCHIA LA MOGLIE INCINTA LANCIADOLE SUL VOLTO CANDEGGINA –

La notte scorsa, i carabinieri di Aci Castello, comune marinaro in provincia di Catania hanno arrestato un impiegato di 26 anni per avere malmenato la moglie di 23 anni incinta di 4 mesi del secondo figlio. Durante la violenta aggressione avvenuta in presenza del primogenito di appena un anno ha anche lanciato in faccia della malcapitata, della candeggina.
La ragazza ha riportato un trauma cranico non commotivo con un ematoma sub galeale frontale, un trauma distorsivo cervicale e una contusione dorsale giudicati guaribili in una decina di giorni.
I medici del Cannizzaro hanno escluso problemi per la gestazione. Dopo essere stata dimessa, la donna è stata accompagnata dai genitori. Il marito, posto ai domiciliari, è accusato di lesioni personali aggravate. Ai militari la giovane ha detto che il marito l’aveva più volte picchiata. Alcuni vicini sentite le urla della donna hanno subito avvertito i carabinieri. Il marito è stato fermato al termine di una colluttazione.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook